Canone aree mercatali

Canone di concessione per l’occupazione delle aree destinate al commercio su area pubblica

ai sensi dell’art. 1 comma 837 e segg. della Legge 27 dicembre 2019, n. 160

in vigore dal 1° gennaio 2021

 

Il Canone di concessione per l’occupazione delle aree destinate al commercio su area pubblica (c.d. canone aree mercatali) si applica in deroga alle disposizioni concernenti il Canone Patrimoniale Unico e sostituisce:

  • la Tassa per l’Occupazione di Spazi ed Aree Pubbliche (TOSAP)
  • limitatamente ai casi di occupazioni temporanee di cui alla L. 160/2019 art. 1 comma 842, il prelievo sui rifiuti (TARI)

Il canone è dovuto al comune o alla città metropolitana dal titolare dell’atto di concessione o, in mancanza, dall’occupante di fatto, anche abusivo, in proporzione alla superficie risultante dall’atto di concessione o, in mancanza, alla superficie effettivamente occupata, ed è determinato dal comune o dalla città metropolitana in base alla durata, alla tipologia, alla superficie dell’occupazione espressa in metri quadrati e alla zona del territorio in cui viene effettuata.

Il Consiglio Comunale con deliberazione n. 12 del 11.02.2021 ha istituito il Canone e ha approvato il relativo regolamento.

La Giunta Comunale con atto n. 34 del 19.02.2021 ha approvato le relative tariffe.

Per tutte le informazioni inerenti la gestione del canone, è possibile rivolgersi a:

M.T. s.p.a.
sede operativa di VIMERCATE (MB)
Via Marzabotto, 30
tel. 039/6613161 – fax 039/667746
e-mail: vimercatetributi@maggioli.it

 

Aggiornamenti

Proroga al 30 giugno 2021 della scadenza del primo versamento

Con atto di Giunta Comunale n. 86 del 7.4.2021 è stata posticipata al 30 giugno 2021 la scadenza del primo pagamento, originariamente prevista per il 30 aprile 2021. La concessionaria MT spa provvederà alla spedizione degli avvisi di pagamento nelle prossime settimane.

Esenzione dal pagamento del Canone stabilito dal Decreto Sostegni

Si informa inoltre che l’art. 30 comma 1 del Decreto Legge 22 marzo 2021, n. 41 (“Decreto Sostegni”) ha provveduto ad estendere al 30 giugno 2021 l’esenzione dal pagamento del canone unico patrimoniale e del canone aree mercatali per le seguenti componenti:

  • occupazioni effettuate dalle imprese di pubblico esercizio di cui all’articolo 5 della legge 25 agosto 1991, n. 287 (ad esempio: occupazioni con tavolini effettuate da esercenti l’attività di ristorazione);
  • occupazioni temporanee che vengono realizzate per l’esercizio dell’attività di mercato.

In precedenza, l’art. 9-ter del Decreto Legge 28 ottobre 2020 n. 137 (“Decreto Ristori”) aveva previsto tale esenzione per il periodo 1.1.2021 – 31.3.2021.

Pertanto, in considerazione delle nuove disposizioni normative, per il periodo 1.1.2021 – 30.6.2021 non è previsto il pagamento dei canoni limitatamente alle componenti sopraindicate.