Campagne di Comunicazione

Un cernuschese in trionfo a Parigi

Una vacanza nel bellunese per un cernuschese appassionato di ciclismo, un incontro fortuito forse voluto dal destino, la determinazione degli uffici comunali e dell’assessorato allo Sport nel voler far tornare a casa una concittadino che nel lontano 1924 diventò campione olimpico e le cui spoglie sarebbero finite in un ossario comune. È una storia bella da raccontare quella di Francesco Zucchetti, campione di ciclismo e oro alle Olimpiadi di Parigi nel 1924 nell’inseguimento a squadre, le cui tracce si erano perse nel tempo e che sono state ritrovate e assicurate alla memoria collettiva. Dal marzo 2016 le sue spoglie sono state infatti riportate nella sua Cernusco, dove con i genitori e il fratello era nato e aveva passato la sua infanzia prima di correre veloce sulle due ruote verso trionfi sportivi in diverse competizioni.

Per raccontare non solo la storia di Zucchetti, ma anche quella del ciclismo dei suoi anni, l’amministrazione ha prodotto una pubblicazione che è a disposizione di chi vorrà conoscere e condividere il ricordo del nostro campione olimpico finalmente tornato a casa.

Leggi il documento: “Un cernuschese in trionfo a Parigi”