COVID-19: indicazioni e aggiornamenti per Cernusco sul Naviglio

Il Comune di Cernusco sul Naviglio, come tutti i Comuni lombardi, sta recependo prontamente le indicazioni che provengono da Regione Lombardia e dal Ministero della Salute. La situazione è in costante evoluzione e i responsabili del nostro Comune sono coordinati e operativi in tempo reale su quello che accade con i loro corrispettivi a livello locale e nazionale.

Su questa pagina saranno pubblicate le indicazioni riguardanti anche Cernusco sul Naviglio man mano che arrivano. Segui anche la pagina istituzionale del Comune su facebook per essere sempre aggiornato sulle ultime notizie.

07/06/2021
Coprifuoco dalle 23.00
Dal 7 giugno 2021, spostato in avanti di un’ora il divieto di effettuare spostamenti notturni per motivi diversi da lavoro, necessità o salute. Il divieto in Lombardia “zona gialla” rimane quindi valido dalle 24.00 alle 5.00.
Segui gli aggiornamenti sulla pagina dedicata di Regione Lombardia
 
E per maggiori informazioni vai sulla pagina dedicata del Governo
26/04/2021
Lombardia zona “gialla”
A partire da lunedì 26 aprile 2021 tornano valide su tutto il territorio lombardo le norme previste per la ‘zona gialla’, così come stabilite dal nuovo DL del 22 aprile 2021
 
  •  confermato il coprifuoco tra le 22.00 e le 5.00 salvo motivi di lavoro, salute o urgenze da autocertificare in caso di controlli
  • consentiti gli spostamenti in entrata e in uscita da regioni e province autonome. Dal 1° maggio al 15 giugno, consentito lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata, una volta al giorno e nel limite di quattro persone ulteriori rispetto a quelle già conviventi, oltre ai minorenni e alle persone con disabilità o non autosufficienti conviventi
  • fino alla fine dell’anno scolastico nelle scuole superiori presenza garantita dal 70% al 100%, nelle università le attività si svolgono prioritariamente in presenza
  • possibile pranzare o cenare solo nei luoghi di ristorazione con tavoli all’aperto. Dall’1 giugno sarà possibile consumare anche al chiuso e al tavolo, dalle 5:00 alle 18:00
  • teatri, cinema e spettacoli consentiti all’aperto. Al chiuso gli spettacoli sono consentiti con i limiti di capienza fissati per le sale dai protocolli anti-contagio
  • consentiti gli sport all’aperto, anche di contatto. Vietato l’uso degli spogliatoi
  • dall’1 giugno riaprono le palestre e dal 15 maggio le piscine all’aperto
  • dal 15 maggio riaprono le attività degli esercizi commerciali all’interno dei mercati e dei centri commerciali, nei giorni festivi e prefestivi
 
Segui gli aggiornamenti sulla pagina dedicata di Regione Lombardia
 
E per maggiori informazioni vai sulla pagina dedicata del Governo

12/04/2021
Lombardia “zona arancione”

A partire da lunedì 12 aprile 2021 tornano valide su tutto il territorio lombardo le norme previste per la ‘zona arancione’

Questi i principali cambiamenti:

  • termina la sospensione delle multe nei parcheggi a disco orario e torna l’obbligo di spostare le auto in occasione della pulizia delle strade
  • è possibile muoversi liberamente all’interno del proprio Comune dalle 5.00 alle 22.00
  • è consentito muoversi, sempre all’interno del Comune, verso una abitazione di parenti ed amici una sola volta al giorno, tra le 5.00 e le 22.00, in due, portando con sè i figli minori di 14 anni o le persone con disabilità conviventi
  • tornano in presenza la seconda e la terza classe delle scuole medie, mentre le scuole superiori alternano didattica a distanza e in presenza
  • riaprono i negozi, i parrucchieri ed i centri estetici, ma resta confermata la chiusura nei giorni festivi e prefestivi dei negozi all’interno dei centri commerciali, ad eccezione di farmacie, parafarmacie, presidi sanitari, lavanderie e tintorie, punti vendita di generi alimentari, di prodotti agricoli e florovivaistici, tabacchi, edicole e librerie
  • al mercato tornano anche i banchi non alimentari
 Segui gli aggiornamenti sulla pagina dedicata di Regione Lombardia
 
E per maggiori informazioni vai sulla pagina dedicata del Governo

13/03/2021
Lombardia zona “rossa”

A partire da lunedì 15 marzo, e per i successivi 15 giorni saranno valide su tutto il territorio lombardo le norme previste per la ‘zona rossa’ stabilite dall’Ordinanza del Ministro della Salute del 12 marzo 2021.
Il Decreto Legge n. 30 del 13 marzo 2021 individua poi ulteriori misure specifiche e valide durante il periodo pasquale. Nei giorni 3, 4 e 5 aprile 2021, le disposizioni previste per la zona rossa si applicheranno su tutto il territorio nazionale.
Ricordiamo che la ‘zona rossa’ prevede:
  • Spostamenti vietati da un comune all’altro e all’interno del proprio comune, ad eccezione di quelli motivati da comprovate esigenze lavorative e divieto di recarsi presso altre abitazioni private
  • Chiusura di tutti gli esercizi commerciali, compresi mercati, centri commerciali nei prefestivi e festivi, negozi di vicinato e attività di servizio alla persona, eccezion fatta per rivendite di generi alimentari, beni di prima necessità e per alcune categorie merceologiche. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie e le parafarmacie.
  • Sospesione di tutte le attività di ristoranti e bar. Asporto consentito fino alle 22 con divieto di consumazione nelle vicinanze tranne che per i bar senza cucina per i quali l’asporto è consentito fino alle 18.
  • Didattica a distanza per elementari, medie, superiori, formazione professionale e Università. Chiuse le scuole e i servizi per l’infanzia.
Segui gli aggiornamenti sulla pagina dedicata di Regione Lombardia e sul sito del Governo dedicato alle domande più frequenti
04/03/2021
Lombardia zona arancione “rafforzato”

In seguito al peggioramento delle condizioni epidemiologiche e secondo le indicazioni dell’ordinanza di Regione Lombardia, tutto il territorio regionale passa in zona ‘arancione rafforzato’ a partire dalle ore 00.00 di domani venerdì 5 e fino a domenica 14 marzo 2021.

Di seguito i principali provvedimenti:

  • sospesa la didattica in presenza nelle istituzioni scolastiche dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado e secondo grado, nelle istituzioni formative professionali secondarie di secondo grado (IeFP), negli Istituti tecnici superiori (ITS) e nei percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) nonché nelle scuole dell’infanzia
  • Proseguono i servizi per la prima infanzia (nidi e micro nidi)
  • sospensione della frequenza delle attività formative e curriculari delle università e delle istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica, fermo in ogni caso il proseguimento di tali attività a distanza
  • nelle pubbliche amministrazioni aventi sedi o uffici sul territorio della Regione Lombardia si limitano le attività in presenza a quelle indifferibili
  • non è consentito recarsi presso le proprie abitazioni diverse da quella principale (c.d. seconde case), ubicate nel territorio regionale lombardo fatti salvi gli spostamenti motivati da comprovate e gravi situazioni di necessità
  •  non è consentito a coloro che non risiedono nel territorio della Regione recarsi presso le proprie abitazioni diverse da quella principale (c.d. seconde case) nel territorio lombardo, fatti salvi gli spostamenti motivati da comprovate e gravi situazioni di necessità
  • l’accesso alle attività commerciali al dettaglio, è consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori, disabili o anziani
  • non è consentito l’utilizzo delle aree attrezzate per gioco e sport all’interno di parchi, ville e giardini pubblici, fatta salva la possibilità di fruizione da parte di soggetti con disabilità

Maggiori informazioni sul sito di Regione Lombardia

 

01/03/2021
Lombardia zona arancione
La nuova Ordinanza del Ministero della Salute colloca la Lombardia in zona arancione. Le nuove misure saranno in vigore a partire da lunedì 1 marzo 2021.
Per maggiori informazioni segui gli aggiornamenti di Regione Lombardia
15/02/2021
Campagna vaccinale Covid-19

Da oggi per i cittadini lombardi che hanno più di 80 anni (comprese le persone nate nel 1941) è possibile manifestare la propria adesione alla vaccinazione anti Covid-19 collegandosi alla piattaforma dedicata vaccinazioni predisposta da Regione Lombardia

La campagna vaccinale prevede due fasi:
Adesione alla vaccinazione
collegandosi al sito dedicato  e compilando i campi richiesti, tra cui il numero di telefono dove essere ricontattati e l’assenso all’adesione alla campagna vaccinale
Prenotazione per l’appuntamento
Il cittadino sarà ricontattato e gli saranno fornite le indicazioni dell’appuntamento
Per l’adesione alla campagna vaccinale, è necessario avere a portata di mano:
  •  la Tessere Sanitaria – Carta Nazionale dei Servizi del soggetto da vaccinare
  •  il Numero di cellulare / Telefono fisso
Possono inserire la richiesta anche i familiari e i caregiver della persona da vaccinare, purché muniti dei dati sopra richiesti.
In alternativa possono fornire supporto per l’inserimento dei dati il Medico di Medicina Generale o la rete delle farmacie
Disabilità
Per chi ha una grave disabilità che non consente lo spostamento in autonomia o di essere accompagnato in un centro vaccinale, è necessario contattare il Medico di medicina generale L’appuntamento per la seconda dose viene comunicato contestualmente alla somministrazione della prima dose. Non affrettarti! La data di adesione non corrisponde all’ordine in cui si verrà vaccinati. Si partirà con i cittadini di età pari o superiore a 100 anni e, a scalare, sarà il turno degli ultra novantenni fino ad arrivare ai nati nel 1941.

01/02/2021
Lombardia zona gialla

Con la nuova Ordinanza del Ministero della Salute, da lunedì 1 febbraio la Lombardia è in zona gialla. Ecco le indicazioni principali:
  • Vietato circolare dalle 22 alle 5 e spostarsi in altre Regioni, salvo comprovati motivi di lavoro, necessità o salute.
  • Consentito circolare dalle 5 alle 22 nella stessa Regione. Consentita una sola visita al giorno a casa di parenti o amici, in massimo 2 persone più figli minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti conviventi. Rientro alla residenza, domicilio o abitazione sempre consentito.
  • Riaprono dalle 5 alle 18 le attività dei servizi di ristorazione. Consumo al tavolo per massimo 4 persone, salvo conviventi. Consegna a domicilio sempre senza restrizioni, asporto fino alle 18 per i bar senza cucina e fino alle 22 le altre attività.
  • Resta valido il divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze.
  • Aperti tutti gli esercizi commerciali senza restrizioni.
  • Nei giorni festivi e prefestivi rimangono chiuse le attività all’interno dei centri commerciali, mercati coperti e affini, tranne quelle deputate alla vendita di specifiche categorie merceologiche.
  • Riaprono mostre, musei e centri culturali dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi, con ingressi contingentati nel rispetto del distanziamento e delle altre misure di prevenzione.
  • Resta confermata la chiusura di sale teatrali, da concerto e cinematografiche.

23/01/2021
Lombardia zona arancione

La Lombardia torna a essere classificata in zona arancione. Qui le principali norme che saranno in vigore:

  • Vietati gli spostamenti tra Regioni e verso un Comune diverso da quello di residenza/domicilio/abitazione tranne che per ragioni di salute, lavoro, necessità. Dalle 5 alle 22 resta consentito spostarsi una sola volta al giorno verso una sola abitazione privata all’interno del Comune, fino a due persone e a figli minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti con essi conviventi
  • Restano sospese tutte le attività legate alla ristorazione, asporto consentito fino alle 18 per bar senza cucina e fino alle 22 le altre attività, con divieto di consumazione nelle vicinanze
  • Aperti tutti gli esercizi commerciali senza restrizioni
  • In presenza medie, elementari e scuole d’infanzia. Tornano in aula anche gli studenti degli istituti superiori, presenza almeno al 50%
17/01/2021
Lombardia zona rossa
  • Vietati gli spostamenti in entrata, in uscita e all’interno della Regione tranne che per comprovate ragioni di salute, lavoro, necessità
  • Dalle 5 alle 22 resta consentito spostarsi una sola volta al giorno verso una sola abitazione privata all’interno del proprio Comune, fino a due persone e a figli minori di 14 anni e persone disabili o non autosufficienti con essi conviventi
  • Restano sospese tutte le attività legate alla ristorazione, asporto consentito fino alle 18 per bar senza cucina e fino alle 22 per i ristoranti, con divieto di consumazione nelle vicinanze
  • Chiusura di tutti gli esercizi commerciali, compresi mercati, centri commerciali nei prefestivi e festivi, negozi di vicinato e attività di servizio alla persona. Rimangono aperti quelli di generi alimentari e beni di prima necessità
  • In presenza prima media, elementari e scuole d’infanzia. Didattica a distanza al 100% per istituti superiori, seconde e terze medie
  • Mercati settimanali aperti solo per generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaisti
  • Biblioteca civica aperta dal lunedì al venerdì, solo ritiro su prenotazione


05/12/2021
Nuovo DPCM – proroghe ed estensioni delle limitazioni

  • da giovedì 7 gennaio, e fino al 15 gennaio entreranno in vigore le nuove norme per spostamenti e aperture su tutto il territorio nazionale.
    Confermato il divieto si spostamenti tra Regioni e province autonome diverse
  • 7 e 8 gennaio 2021
    Valide tutte le limitazioni per la ZONA GIALLA
    Consentiti gli spostamenti solo all’interno della propria regione, dalle 5 alle 22
  • 9 e 10 gennaio 2021
    Valide tutte le limitazioni per la ZONA ARANCIONE
  • dall’11 gennaio scatterà nuovamente la divisone per fasce a seconda della classificazione delle singole regioni in base ai dati su contagi e curva dell’epidemia: tutte le indicazioni utili saranno diffuse dopo tale rilevazione da parte del Governo. Rimane comunque confermato il divieto di spostamento da una regione all’altra fino al 15 gennaio

 

18/12/2021
Nuovo DPCM – decreto Natale

Per il periodo compreso tra il 24 dicembre 2020 e il 6 gennaio 2021, l’applicazione su tutto il territorio nazionale delle misure previste per:

  • le zone rosse, nei giorni 24, 25, 26, 27 e 31 dicembre 2020 e 1°, 2, 3, 5 e 6 gennaio 2021;
  • le zone arancioni, nei giorni 28, 29 e 30 dicembre 2020 e 4 gennaio 2021

Puoi trovare le informazioni aggiornate sulle sul sito del governo

 

04/12/2020
Nuovo DPCM – proroghe ed estensioni delle limitazioni

Da oggi 4 dicembre 2020 continuano ad essere in vigore anche a Cernusco sul Naviglio le regole sugli spostamenti previste dal DPCM del 3 novembre, legate al colore assegnato alla propria regione.

La Lombardia è ancora considerata zona ARANCIONE.

Puoi trovare le informazioni aggiornate sulle sul sito del governo

  • A prescindere dalla zona di rischio, dal 21 dicembre al 6 gennaio saranno vietati tutti gli spostamenti da una regione all’altra, anche per raggiungere le seconde case. Tranne che in casi di necessità e urgenza.
  • Rimane in vigore la limitazione agli spostamenti nelle ore notturne dalle 22.00 alle 5.00. Per la sola notte di Capodanno sarà estesa dalle 22.00 alle 7.00. Il 25 e il 26 dicembre e il primo gennaio saranno vietati anche gli spostamenti tra comuni, a prescindere dalla categoria di rischio della propria Regione. Tranne che in casi di necessità e urgenza.
  • Continua ad essere permessa solo la consegna a domicilio e l’asporto per bar e ristoranti.
  • Gli alberghi rimarranno aperti ma il 31/12 non si potranno organizzare cene e veglioni: dalle 18.00 consentito solo il servizio in camera.
  • Sono aperti i mercati di via Buonarroti e via Volta, indipendentemente dalla tipologia di merce venduta
  • Restano chiusi musei e luoghi della cultura, tranne le biblioteche. La Biblioteca Civica “Lino Penati” di Cernusco sul Naviglio resterà chiusa per consentire le operazioni necessarie alla riorganizzazione dei servizi in vista della riapertura.
  • Aggiornato il calendario delle giornate di chiusura e gli orari di apertura per le attività di acconciatore ed estetista. Leggi l’ordinanza di ripristino e quella in cui sono stabilite le aperture.

È comunque disponibile il prestito a domicilio Home Biblio:

Per maggiori dettagli leggi il DPCM completo

29/11/2020
Lombardia zona arancione

L’ordinanza del Ministero della Salute del 27 novembre colloca la Lombardia e Cernusco sul Naviglio in “zona arancione”.
Leggi le principali disposizioni che saranno in vigore a partire dal 29 novembre oppure vai sul sito del governo, clicca sulla mappa e visualizza le risposte alle domande più comuni
  • Consentiti gli spostamenti all’interno del proprio Comune di residenza o domicilio. Dalle 22 alle 5 sono vietati gli spostamenti salvo per comprovate esigenze di lavoro, salute o necessità. Rimangono vietati gli spostamenti in entrata e in uscita dalla Regione, tranne che per comprovate esigenze lavorative, salute o di necessità. Sempre consentito il rientro al proprio domicilio, abitazione o residenza.

 

  • Vietato l’utilizzo del trasporto pubblico o privato per recarsi in comuni diversi da quello di residenza, domicilio o abitazione, salvo per comprovate esigenze di lavoro, salute o necessità.

 

  • Lezioni in presenza anche per le scuole medie oltre che per le scuole dell’infanzia ed elementari. DAD per gli istituti superiori.

 

  • Riaprono tutte le attività commerciali al dettaglio e i servizi per la persona. Restano chiusi nel weekend le grandi strutture di vendita e centri commerciali salvo generi alimentari, farmacie, parafarmacie e altri beni primari

 

  • Restano sospese: le attività di ristorazione, ma è sempre consentita la consegna a domicilio, senza restrizioni e l’asporto fino alle 22; le attività sportive, contina ad essere consentito svolgere attività sportiva e motoria all’aperto e individualmente; mostre, musei e altri luoghi della cultura; sale giochi, sale scommesse e bingo e slot machine.
Confermate le altre limitazioni in vigore

 

07/11/2020
FAQ del Governo sulla zona rossa

Pubblicate sul sito del Governo le risposte ad alcune tra le domande più frequenti sull’applicazione del nuovo DPCM nelle zone rosse

Vai sul sito del governo, clicca sulla mappa e visualizza le risposte alle domande più comuni

📍 È possibile spostarsi per accompagnare i propri figli dai nonni o per andarli a riprendere all’inizio o al termine della giornata di lavoro?

📍 È possibile fare la spesa in un comune diverso da quello in cui si abita?

📍 Si può uscire per fare una passeggiata?

 

6/11/2020
Chiusure a Cernusco sul Naviglio

da venerdì 6 novembre 2020 entrano in vigore le limitazioni agli spostamenti e le altre misure stabilite per limitare il contagio da Covid-19, come previsto dal DPCM del 3 novembre e al successivo inserimento della Lombardia tra le “zone rosse”. Da domani a Cernusco sul Naviglio fino a nuove disposizioni:

  • gli uffici comunali sono aperti solo per i servizi essenziali e su appuntamento, con precedenza alle situazioni di urgenza. Invitiamo a verificare con gli uffici eventuali appuntamenti già fissati
  • chiusa la Casa delle Associazioni di via Buonarroti
  • chiusa la Biblioteca civica “Lino Penati”
  • chiuso il Centro di Aggregazione Giovanile
  • sospese tutte le attività sportive e l’utilizzo dei Centri Sportivi Comunali, tranne che nei casi specifici indicati dal DPCM
  • aperti i mercati settimanali di via Volta e via Buonarroti ma solo per i banchi alimentari

 

3/11/2020
Nuovo DPCM

Firmato il DPCM del 3 novembre 2020 con le nuove misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19.
 
Il testo completo e gli allegati sono disponibili sul sito del Governo

La Lombardia, e quindi anche Cernusco sul Naviglio, è stato dichiarato zona rossa con scenario caratterizzato da “massima gravità” e da un “livello di rischio alto”

da venerdì 6 novembre 2020 sono quindi in vigore le disposizioni seguenti:
 
  • Vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dai territori identificati come zona rossa e all’interno di essi, salvo che per motivate e comprovate esigenze: lavoro, salute, urgenza, sempre da giustificare con il modulo di autocertificazione. Consentito esclusivamente il transito da e per territori non soggetti a zona rossa o il rientro al proprio domicilio, abitazione, residenza
  • Chiusi gli esercizi commerciali, a eccezione delle categorie indicate nell’allegato 23. Nei mercati presenti esclusivamente i banchi di generi alimentari
  • Chiusi i servizi di ristorazione come bar, i pub, i ristoranti, le gelaterie, le pasticcerie, ecc. ad esclusione di mense e catering. Consentita la ristorazione con consegna a domicilio o fino alle 22.00 con asporto e con divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze
  • Sospese le attività legate ai servizi alla persona, tranne: lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia, lavanderie industriali e non, tintorie, pompe funebri e attività connesse, saloni di barbiere e parrucchiere
  • Le attività scolastiche e didattiche, con l’eccezione della scuola dell’infanzia, della scuola primaria e del primo anno della scuola secondaria di primo grado, si svolgono esclusivamente a distanza, con l’eccezione delle attività di laboratorio. Sospesa l’attività in presenza di università e istituzioni di alta formazione artistica.
  • Sospese le attività sportive anche nei centri sportivi all’aperto. Sospesi anche tutti gli eventi e le competizioni organizzati dagli enti di promozione sportiva
  • Consentita l’attività motoria individuale in prossimità della propria abitazione e nel rispetto della distanza di almeno un metro, con obbligo di indossare la mascherina
  • Consentito svolgere attività sportiva all’aperto in forma individuale in prossimità della propria abitazione e nel rispetto della distanza di almeno un metro
 
Su tutto il territorio nazionale 
 
  • chiusi i luoghi della cultura: musei, mostre, biblioteche
  • tutti i trasporti pubblici al 50% della capienza, tranne il trasporto scolastico che segue protocolli differenti

 

Autocertificazione

In Lombardia, fino al 13 novembre ci sarà il coprifuoco dalle 23.00 alle 5.00 di mattina. In questa fascia oraria sarà possibile spostarsi solo per comprovate esigenze lavorative, situazioni di necessità o di urgenza e per motivi di salute. Le motivazioni saranno autocertificate: il modulo può essere scaricato e compilato prima di uscire di casa, oppure compilato in caso di controllo da parte delle forze dell’ordine.

Compila e scarica il modulo

 

27/10/2020
Nuova Ordinanza Regione Lombardia

Ad integrazione del DPCM del 24/10/2020, in Lombardia rimangono in vigore fino al 13 novembre le misure previste nella precedente ordinanza.

Leggi il testo completo. O per maggiori informazioni, vai sul sito di Regione Lombardia.

 

26/10/2020
Nuovo DPCM

Sono da oggi in vigore fino al 24 novembre 2020 le misure urgenti per il contenimento del contagio da Covid-19 indicate nel nuovo DPCM a firma della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

  • È fortemente raccomandato a tutte le persone fisiche di non spostarsi, con mezzi di trasporto pubblici o privati, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di studio, per motivi di salute, per situazioni di necessità o per svolgere attività o usufruire di servizi non sospesi
  • È obbligtorio nei locali pubblici e aperti al pubblico, e in tutti gli esercizi commerciali di esporre all’ingresso del locale un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente
  • sospese le attività dei parchi tematici e di divertimento
  • sospesi gli eventi e le competizioni sportive degli sport individuali e di squadra, svolti in ogni luogo, sia pubblico sia privato. Consentiti soltanto gli eventi e le competizioni sportive, riconosciuti di interesse nazionale dal CONI, nei settori professionistici e dilettantistici; e gli eventi e le competizioni sportive, nonché le sedute di allenamento degli atleti agonisti, all’interno di impianti sportivi ma utilizzati a porte chiuse, ovvero all’aperto senza la presenza di pubblico
  • sospese le attività di palestre, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, nonché centri culturali, centri sociali e centri ricreativi
  • l’attività sportiva di base e l’attività motoria in genere svolte presso centri e circoli sportivi, pubblici e privati, sono consentite nel rispetto delle norme di distanziamento sociale e senza alcun assembramento
  • sospese le attività di sale giochi, sale scommesse e sale bingo e casinò
  • sospesi gli spettacoli aperti al pubblico in sale teatrali, sale da concerto, sale cinematografiche e in altri spazi anche all’aperto
  • restano comunque sospese le attività che abbiano luogo in sale da ballo discoteche e simili, all’aperto o al chiuso
  • Vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto, comprese quelle per cerimonie civili e religiose
  • Con riguardo alle abitazioni private, è fortemente raccomandato di non ricevere persone diverse dai conviventi, salvo che per comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità e urgenza
  • sospesi i convegni, i congressi e gli altri eventi, ad eccezione di quelli che si svolgono con modalità a distanza
  • le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado incrementano il ricorso alla didattica digitale integrata, per una quota pari al 75% delle attività, modulando ulteriormente la gestione degli orari di ingresso e di uscita, anche attraverso turni pomeridiani e con ingresso non prima delle 9.00
  • le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle ore 5.00 fino alle 18.00; Dopo le ore 18.00 è vietato il consumo di cibi e bevande nei luoghi pubblici e aperti al pubblico
  • il consumo al tavolo è consentito per un massimo di quattro persone per tavolo, salvo che siano tutti conviventi
  • sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio, nonché fino alle ore 24.00 la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze del locale
Il testo completo del decreto e gli allegati sono disponibili a questo link: https://bit.ly/3jwsQVv
Restano in vigore tutte le misure più stringenti indicate da Regione Lombardia: https://bit.ly/3otlw0E

 

22/10/2020
Ordinanza Regione Lombardia e Ministero della Salute
Condivisi ieri gli ultimi provvedimenti relativi all’emergenza da parte di Regione Lombardia e Ministero della Salute, che saranno in vigore dal 22 al 13 novembre, valide per Cernusco sul Naviglio e per tutto il territorio regionale.
  • Limitazioni agli spostamenti dalle 23.00 alle 5.00
  • Nei weekend, chiusura per grandi strutture di vendita e centri commerciali tranne per i servizi essenziali
  • Cartelli informativi, ingressi limitati e rispetto delle distanze per negozi, bar e ristoranti
  • Stop a sagre e fiere locali. Consentiti gli eventi fieristici di carattere nazionale e internazionale nel rispetto dei protocolli
  • Somministrazione di alimenti e bevande consentita dalle 5.00 alle 23.00 con servizio al tavolo e fino alle 18.00 al banco. Sempre consentita la ristorazione a domicilio mentre quella per asporto fino alle 23.00.
  • Stop a gare e competizioni dilettantistiche, ok ad allenamenti individuali
  • Dal 26 ottobre didattica a distanza al 100% per le scuole secondarie di secondo grado esclusi i laboratori che rimarranno in presenza. Per le altre scuole superiori raccomandati ingressi scaglionati.
Restano valide le seguenti disposizioni:
  • Stop a sale giochi, scommesse, bingo e ai giochi tipo “slot machine”
  • Divieto di accesso alle RSA da parte di famigliari e conoscenti se non espressamente autorizzato dal responsabile medico ovvero referente COVID-19 della struttura
 Maggiori informazioni sul sito di Regione Lombardia: http://reglomb.it/H2GG50BUUPf
18/10/2020
Nuovo DPCM
Ieri sera è sato firmato il nuovo decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, con le misure anti Covid valide per Cernusco sul Naviglio e il resto d’Italia, che integrano quelle di Regione Lombardia, fino al 13 novembre. Ecco le novità:
 
  • le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie) sono consentite dalle 5.00 alle 24.00 con consumo al tavolo, e massimo 6 persone per tavolo, e sino alle ore 18.00 senza consumo al tavolo;
 
  • sempre consentita ristorazione con consegna a domicilio, e fino alle ore 24.00 la ristorazione con asporto, ma con divieto di consumazione sul posto o nelle vicinanze;
 
  • obbligatorio per gli esercenti di esporre all’ingresso un cartello che riporti il numero massimo di persone ammesse contemporaneamente nel locale;
 
  • sempre sospese le attività in sale da ballo, discoteche e locali assimilati, all’aperto o al chiuso. Sono vietate le feste nei luoghi al chiuso e all’aperto;
 
  • Le feste in occasione di cerimonie civili o religiose sono consentite con la partecipazione massima di 30 persone nel rispetto dei protocolli e delle linee guida vigenti;
 
  • Vietate le sagre e le fiere di comunità. Restano consentite le manifestazioni fieristiche di carattere nazionale e internazionale.
 
  • sono sospese tutte le attività convegnistiche o congressuali, ad eccezione di quelle che si svolgono con modalità a distanza;
 
  • nell’ambito delle pubbliche amministrazioni le riunioni si svolgono in modalità a distanza, salvo motivate ragioni, è fortemente raccomandato svolgere anche le riunioni private in modalità a distanza;
 
  • le istituzioni scolastiche secondarie di secondo grado adottano forme flessibili modulando ulteriormente la gestione degli orari di ingresso e di uscita degli alunni, anche attraverso l’eventuale utilizzo di turni pomeridiani e disponendo che l’ingresso non avvenga in ogni caso prima delle 9.00;
 
  • È possibile disporre la chiusura al pubblico, dopo le ore 21.00, di vie o piazze nei centri urbani, dove si possono creare situazioni di assembramento, fatta salva la possibilità di accesso e deflusso agli esercizi commerciali legittimamente aperti e alle abitazioni private.
 

Per maggiori informazioni sul DPCM, leggere il testo completo del decreto

Per le misure in vigore in Lombardia, leggere l’ordinanza regionale

 

16/10/2020
Nuova Ordinanza Regione Lombardia
Nella notte è stata firmata la nuova ordinanza di Regione Lombardia, con le misure anti Covid valide per Cernusco sul Naviglio e il resto della regione, fino al 6 novembre 2020. Ecco le novità:
 
  • Le attività di somministrazione di alimenti e bevande su area pubblica e privata (bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie, rosticcerie, pizzerie, chioschi) consentite fino alle 24.00; in tali attività dopo le 18.00 il consumo di alimenti e bevande è consentito esclusivamente ai tavoli.
 
  • Vietata la vendita per asporto di qualsiasi bevanda alcolica da parte di tutte le tipologie di esercizi pubblici, nonché da parte degli esercizi commerciali e delle attività artigianali dalle ore 18.00. Vietata dalle 18.00 alle 6.00 la consumazione di alimenti e bevande su aree pubbliche. Sempre consentita la ristorazione con consegna a domicilio.
 
  • Sempre vietato il consumo di alcolici di qualsiasi gradazione nelle aree pubbliche compresi parchi, giardini e ville aperte al pubblico.
 
  • Chiusi dalle 18.00 alle 6.00 i distributori automatici h24 con affaccio sulla pubblica via; tale misura non si applica ai distributori automatici di latte e acqua.
 
  • Sono sospese le attività delle sale giochi, sale scommesse e sale bingo e sospeso il gioco del tipo ‘slot machines, situati all’interno degli esercizi pubblici, degli esercizi commerciali e di rivendita di monopoli.
 
  • Sono sospese tutte le gare, le competizioni e le altre attività, anche di allenamento, degli sport di contatto, come individuati con provvedimento del Ministro dello Sport del 13 ottobre 2020, svolti a livello regionale o locale ‒ sia agonistico che di base ‒ dalle associazioni e società dilettantistiche.
 
  • L’accesso alle strutture delle unità di offerta residenziali della Rete territoriale da parte di familiari/caregiver e conoscenti degli utenti ivi presenti è vietata, salvo autorizzazione del responsabile medico ovvero del Referente COVID-19 della struttura stessa (esempio: situazioni di fine vita) e, comunque, previa rilevazione della temperatura corporea all’entrata e l’adozione di tutte le misure necessarie ad impedire il contagio.
 
  • Le scuole secondarie di secondo grado e le istituzioni formative professionali secondarie di secondo grado organizzano le attività didattiche con modalità a distanza alternate ad attività in presenza, ad eccezione delle attività di laboratorio.
 
  • Alle Università, nel rispetto della specifica autonomia, è raccomandato di organizzare le proprie attività, al fine di promuovere il più possibile la didattica a distanza.
 
 Per maggiori informazioni, leggere l’ordinanza e gli allegati: https://bit.ly/3j5IIhq

 

13/10/20202

Nuovo DPCM

Nella notte è stato firmato il nuovo Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, con le misure anti Covid valide per i prossimi 30 giorni. Ecco le novità:
Restano in vigore gli attuali obblighi sulla copertura di naso e bocca dove non è possibile garantire l’isolamento da persone non conviventi, ma ora è anche fortemente raccomandato l’utilizzo di mascherine anche all’interno delle abitazioni private con persone non conviventi. Dall’obbligo è escluso chi fa attività sportiva, i bambini sotto i 6 anni, i soggetti con patologie e disabilità incompatibili con l’uso della mascherina.
Divieto di feste private al chiuso o all’aperto e forte raccomandazione a evitare di ricevere in casa, più di sei familiari o amici non conviventi. Cerimonie religiose e civili con al massimo 30 partecipanti.
Ristoranti e bar dovranno chiudere alle 24:00 ma dalle 21:00 sarà vietato consumare in piedi, anche davanti al locale. Consentita la ‘ristorazione con consegna a domicilio e d’asporto’ ma con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le 21:00.
Stop agli sport di contatto svolti a livello amatoriale. Gli sport di contatto sono consentiti da parte delle società professionistiche e – a livello sia agonistico che di base – dalle associazioni dilettantistiche riconosciute dal CONI e dal Comitato italiano paralimpico, nel rispetto dei rispettivi protocolli anti-Covid emanati da Federazioni ed Enti di promozione sportiva.
Divieto di gite scolastiche mentre sono permesse fiere e congressi.
Mantenuto per gli spettacoli il limite di 200 partecipanti al chiuso e di 1000 all’aperto, un metro tra ogni posto e l’assegnazione dei posti a sedere. Per le competizioni sportive, pubblico al massimo per il 15% della capienza totale e non oltre il numero massimo di 1000 spettatori all’aperto e 200 al chiuso. Va garantita la distanza di un metro e la misurazione della temperatura.

8/10/2020

Mascherine all’aperto

Da oggi entra in vigore il nuovo Decreto Legge che reintroduce l’obbligo di portare sempre con sé la mascherina, e di indossarla non solo nei luoghi chiusi accessibili al pubblico, ma in tutti i luoghi all’aperto.
L’obbligo è sempre valido, tranne nel caso in cui, per le caratteristiche del luogo o per le circostanze di fatto, sia garantita in modo continuativo la condizione di isolamento tra le persone non conviventi.
Sono inoltre fatti salvi i protocolli e linee-guida anti-contagio previsti per le attività economiche, produttive, amministrative e sociali. Ciò significa che nei luoghi di lavoro continuano ad applicarsi le regole di sicurezza attualmente in vigore, così come le linee guida per il consumo di cibi e bevande.
Non sono obbligati a indossare la mascherina:
  • i bambini sotto i sei anni
  • i soggetti con patologie o disabilità incompatibili con l’uso della mascherina e coloro che per interagire con questi ultimi versino nella stessa incompatibilità
  • le persone mentre svolgono attività sportiva

 

31/08/2020

Mercati settimanali

Prorogate fino al 15 ottobre 2020 le misure di sicurezza per l’ingresso ai mercati settimanali di via Volta e via Buonarroti: scopri di più sulla pagina dedicata.

Regolamentazione attività di acconciatore, barbiere, estetista, tatuatore e piercer, periodo giugno-agosto2020

Prorogate le misure di sicurezza e prevenzione per le attività di cura della persona fino al 15 ottobre 2020. Leggi l’ordinanza aggiornata.

 

01/07/2020

Nuove indicazioni da Regione Lombardia

Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19 e linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative.

Obbligatoria la mascherina al chiuso, mentre all’aperto è necessaria se non è possibile garantire il distanziamento sociale.
Obbligatoria la misurazione della temperatura per il datore di lavoro e per i dipendenti, così come per i clienti dei ristoranti.
Obbligatorio indossare la mascherina o indumenti idonei a coprire naso e bocca sui mezzi pubblici. Consentita l’occupazione del 100% dei posti a sedere e del 50% dei posti in piedi, per i quali il mezzo è omologato.
Il numero di partecipanti alle funzioni religiose è determinato dal numero di posti utilizzabili al fine di garantire la distanza minima di sicurezza, pari ad almeno un metro laterale e frontale tra i partecipanti, nel rispetto del limite massimo di 350 persone.

Leggi l’ordinanza completa e trova maggiori informazioni sul sito di Regione Lombardia

Leggi l’ordinanza di proroga per tutto il mese di agosto 2020 delle misure di sicurezza per i mercati cittadini o scopri di più sulla pagina dedicata all’ingresso nei mercati.

 

29/06/2020

Nuove indicazioni da Regione Lombardia

Ulteriori misure per la prevenzione e gestione dell’emergenza epidemiologica da Covid 19 e linee guida per la riapertura delle attività economiche, produttive e ricreative.

Leggi l’ordinanza completa e l’allegato con le linee guida.

 

29/05/2020

Mercati settimanali

Prorogate per tutto il mese di giugno 2020 le misure di sicurezza per l’ingresso ai mercati settimanali di via Volta e via Buonarroti: scopri di più sulla pagina dedicata.

Regolamentazione attività di acconciatore, barbiere, estetista, tatuatore e piercer, periodo giugno-agosto2020

Prorogate le misure di sicurezza e prevenzione per le attività di cura della persona da giugno ad agosto 2020. Leggi l’ordinanza aggiornata.

 

25/05/2020

Fine sospensioni divieto di sosta

Da lunedì 25 maggio 2020 vengono ripristinate le consuete regolamentazioni della sosta in Città su tutto il territorio di Cernusco sul Naviglio.

Tornano attive: la regolamentazione della sosta con disco orario e il divieto di sosta nei giorni in cui viene effettuata la pulizia delle strade. Vi invitiamo a prestare attenzione alla segnaletica al momento del parcheggio.

 

20/05/2020 aggiornamento ore 10.00

Case dell’Acqua

Nei giorni scorsi Gruppo CAP ha effettuato la sanificazione delle case dell’acqua di Cernusco sul Naviglio e ora è possibile tornare nuovamente ad utilizzarle, per avere ogni giorno acqua naturale e gasata, buona, di qualità e controllata. Raccomandiamo un utilizzo delle case dell’acqua in modo responsabile:

  • mantieni la distanza di almeno un metro in attesa del tuo turno
  • non toccare con le mani gli erogatori
  • non creare assembramenti nelle vicinanze

 

19/05/2020 aggiornamento ore 17.00

Nuove indicazioni per l’accesso ai mercati settimanali e regolamentazione di acconciatore, barbiere, estetista

Pubblicate le nuove ordinanze che regolano l’ingresso ai mercati settimanali dal 20 al 31 maggio 2020 e l’apertura delle attività commerciali dedicate alla cura della persona come parrucchieri ed estetisti.

Leggi l’ordinanza sui mercati settimanali.

Leggi l’ordinanza sulla regolamentazione delle attività di acconciatore, barbiere, estetista.

 

18/05/2020 aggiornamento ore 11.00

Cernusco sul Naviglio proroghe sul limitazioni e sospensioni

Proroga chiusure parchi e sospensione divieti di sosta e proroga modalità accessi orti sociali

 

18/05/2020 aggiornamento ore 9.00

Nuove disposizioni nazionali e regionali

Da oggi entrano in vigore le disposizioni di Governo e Regione previste per l’emergenza sanitaria e per la ripartenza economica. Ieri sera la Presidenza del Consiglio dei Ministri ha firmato il DPCM del 17 maggio che introduce da lunedì 18 maggio importanti novità riguardanti la Fase 2 nazionale. Leggi il decreto completo.

Sempre nella serata di ieri, Regione Lombardia ha diramato le linee di indirizzo per la riapertura delle attività economiche e produttive. Leggi l’ordinanza completa.

Le declinazioni sul territorio di Cernusco sul Naviglio e gli aggiornamenti sulle ordinanze emesse dal Sindaco saranno aggiornate nelle prossime ore.

 

04/05/2020 aggiornamento ore 18.00

Precisazioni per attività di consegna a domicilio e d’asporto per alimenti

Fino al 17 maggio 2020, sarà consentito fornire la clientela sia con consegna a domicilio che con asporto dal proprio negozio.
È necessario evitare la formazione di assembramenti sia all’interno che all’esterno dei propri locali. Gli alimenti venduti dovranno essere necessariamente consumati altrove.
È vietata la somministrazione di alimenti e bevande sia all’interno dei locali che all’esterno, nella loro prossimità.

Si ribadisce l’obbligo di rispettare la distanza interpersonale, l’utilizzo di mascherina e guanti e la dotazione di detergenti con sostanze idroalcoliche e guanti monouso messi a disposizione della clientela.

Leggi la comunicazione integrale e le direttive del Ministero dell’Interno.

 

03/05/2020 aggiornamento ore 16.0

Nuove disposizioni sugli spostamenti e riaperture

Da domani lunedì 4 maggio 2020 anche a Cernusco sul Naviglio vengono ridotte le limitazioni sugli spostamenti come previsto da decreti governativi e ordinanze regionali. Nella nostra Città la riapertura avverrà con gradualità, da domani fino a lunedì 11 maggio. L’emergenza non è ancora finita, e mentre nei prossimi giorni riapriranno alcuni spazi pubblici, ricordiamo che è sempre importante limitare al minimo gli spostamenti e seguire tutte le raccomandazioni sanitarie.

Queste alcune disposizioni generali:

MASCHERINE OBBLIGATORIE
È obbligatorio l’utilizzo della mascherina, o qualsiasi altra protezione di naso e bocca, quando ci si trova al di fuori della propria abitazione. L’obbligo non si applica ai minori di 6 anni, ai portatori di forme di disabilità non compatibili con l’uso continuativo della mascherina e per le persone che interagiscono con loro

ASSEMBRAMENTI VIETATI
È vietato l’assembramento in luoghi pubblici e privati ed è necessario mantenere la distanza interpersonale di almeno 1 metro. No assembramenti sulle panchine dove ci potrà sedere a 1 metro di distanza. Restano sospesi qualunque tipo di eventi e manifestazioni.

SPOSTAMENTI
Per comprovate esigenze lavorative, motivi di salute oppure per necessità sono consentiti gli spostamenti all’interno e fuori della Lombardia. Ci si può spostare per visite ai congiunti all’interno dei confini regionali. È sempre necessario fornire un’autocertificazione. È in ogni caso consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza.

ATTIVITÀ MOTORIA
È consentita l’attività motoria e sportiva solo in solitaria mantenendo la distanza di sicurezza interpersonale di almeno 2 metri. L’attività può essere svolta anche con un accompagnatore nel caso di minori o persone non completamente autosufficienti, rispettando sempre la distanza di sicurezza dalle altre persone.

ATTIVITÀ LUDICA RICREATIVA VIETATA
Non è consentito svolgere attività di natura ludica o ricreativa all’aperto, restano chiuse le aree gioco.

Queste le aperture specifiche per Cernusco sul Naviglio:

  • Da lunedì 4 maggio
    ALZAIA DEL NAVIGLIO E ALCUNE AREE VERDI APERTE
    Riapre l’alzaia del Naviglio e i percorsi negli spazi verdi non recintati lungo l’alzaia, quelli nel Bosco del Legionario, nel Parco degli Aironi e nel Parco Taverna a Ronco ma con procedure precise: mascherina obbligatoria e mantenimento distanza di sicurezza.PARCHI CHIUSI
    Restano chiusi tutti gli altri parchi recintati.AREE CANI APERTE
    All’interno vietati gli assembramenti, restano non accessibili quelle all’interno dei parchi rimasti chiusi.
  • Da mercoledì 6 maggio
    RIAPRONO I MERCATI COMUNALI
    mercoledì 6 in via Buonarroti e sabato 9 in via Volta torna il mercato con tutte le precauzioni del caso: solo banchi alimentari in un’area circoscritta, entrate e uscite contingentate con misurazione delle temperatura, un componente per famiglia con la possibilità di avere con sé un minore.
  • Da giovedì 7 maggio
    PIATTAFORMA ECOLOGICA APERTA
    Apre la piattaforma ecologica ma con procedure precise: guanti e mascherine obbligatori, numero di ingresso contingentato.
  • Da lunedì 11 maggio
    CIMITERO E ORTI SOCIALI APERTI
    Le modalità di accesso saranno definite nel corso della settimana.

Sospensione divieto di sosta per lavaggio strade
Resta in vigore la sospensione del divieto di sosta con rimozione forzata dei veicoli in tutte le vie cittadine interessate da operazioni di spazzamento

Per maggiori informazioni consulta le FAQ sul sito del Governo: http://www.governo.it/it/faq-fasedue

È disponibile il nuovo modulo per l’autocertificazione.

 

27/04/2020

Nuovo DPCM

Firmato il nuovo DPCM con cui vengono modificate alcune misure di emergenza per il contenimento del contagio. Le disposizioni saranno effettive dal 4 maggio 2020. Qui il testo completo.

 

15/04/2020 aggiornamento ore 19.00

Proroghe divieti

Sono prorogate fino al 3 maggio 2020 le chiusure dei luoghi pubblici previste dalle precedenti ordinanze per impedire assembramenti e prevenire la diffusione dell’epidemia.

  • Rimarranno chiusi:

Parchi e giardini comunali ed è vietato utilizzare gli spazi gioco
Le aree verdi accessibili al pubblico
Le aree cani
Gli orti sociali
La piattaforma ecologica

  • Il cimitero cittadino è chiuso al pubblico
  • Prorogata la chiusura della piattaforma ecologica
  • Divieto di circolazione a pedoni e veicoli eccetto residenti sulla “Ciclovia del Naviglio”.
  • È prorogata la sospensione dei divieti di sosta per la pulizia meccanica della strada, pur mantenendo attivo il servizio di spazzamento meccanizzato delle strade;
  • Sospesa la regolamentazione a zona disco istituita in tutte le aree di parcheggio e negli stalli di sosta presenti sull’intero territorio comunale;

Leggi le ordinanze complete di proroga di chiusura piattaforma ecologica e divieti e chiusure e orti sociali.

 

11/04/2020 aggiornamento ore 16.00

Nuovo DPCM e nuova Ordinanza Regionale

Firmato il nuovo DPCM con cui vengono prorogate fino al 3 maggio le misure restrittive e vengono ampliate tra le attività produttive e commerciali consentite. Qui il testo completo.

Emessa una nuova Ordinanza Regionale che limita alcune misure previste dal DPCM per la Regione Lombardia. Qui il testo completo.

 

8/04/2020 aggiornamento ore 9.00

Nuove indicazioni Regione Lombardia

Regione Lombardia ha emesso una nuova ordinanza regionale, che prevede alcune importanti modifiche che riguardano soprattutto gli esercizi commerciali e la possibilità di fare consegne a domicilio anche per beni non essenziali:
 
È consentita la vendita online, o via telefono (o non in presenza, cioè con punto di ritiro) e la consegna a domicilio di tutte le categorie merceologiche e non solo dei beni essenziali. La consegna a domicilio deve avvenire nel rispetto dei requisiti igienico sanitari sia per il confezionamento che per il trasporto.
 
È permesso il commercio al dettaglio di fiori e piante nei supermercati.
 
È consentita la cura e la manutenzione di parchi, giardini e aree verdi finalizzate alla prevenzione di danni e alla messa in sicurezza della zona interessata.
 
Possono rimanere in funzione i distributori automatici di generi di monopolio e dei prodotti farmaceutici e parafarmaceutici, ovunque siano collocati.
 
Possono rimanere in funzione i distributori automatici presenti all’interno di uffici, attività e servizi che possono restare aperti in base ai recenti provvedimenti statali.
 
Per maggiori informazioni qui puoi trovare il testo completo dell’ordinanza
 
 
Ricordiamo che per tutti i commercianti di Cernusco sul Naviglio è disponibile una pagina del nostro sito web istituzionale, dedicata a tutti gli esercenti che consegnano a domicilio.

 

7/04/2020 aggiornamento ore 16.00

AllertaLOM – aggiornamenti sull’emergenza coronavirus

Scarica l’app AllertaLOM, già utilizzata per le allerte di Protezione Civile, dall’inizio dell’emergenza Coronavirus permette agli oltre 50 mila utenti di ricevere notifiche e informazioni. È’ disponibile su Apple Store e su Google Play Store e diventa un importante strumento per il monitoraggio e la mappatura della diffusione del Covid-19.

 

6/4/2020 aggiornamento ore 13.00

Attivi due nuovi servizi di assistenza psicologica in Città:

Pronto Psy: servizio gratuito di supporto psicologico telefonico a chi è in isolamento domiciliare a cura di SIPEM SoS – ER inviare una mail con il proprio numero di telefono a info@sipem-er.it

Le psicologhe dello Spazio Donna offrono uno spazio di accoglienza e ascolto disponibile al numero 02 9278285 il martedì e il venerdì dalle 16.00 alle 19.00. Per un appuntamento telefonico scrivere a sportello.donna@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it

 

4/4/2020 aggiornamento ore 23.00

Nuove regole per Regione Lombardia

Il Presidente della Regione Lombardia ha firmato l’Ordinanza regionale n.521 che proroga fino al 13 aprile le misure restrittive introdotte dalle precedenti Ordinanze regionali del 21, 22 e 23 marzo. La nuova ordinanza introduce alcune novità, in particolare:

L’obbligo per chi esce dalla propria abitazione di proteggere sé stessi e gli altri coprendosi naso e bocca con mascherine o anche attraverso semplici foulard e sciarpe

Obbligo di mantenere la distanza massima di 200 metri da casa per svolgere l’attività motoria (si camminata, no jogging) e per la cura degli animali domestici mantenendo la distanza di sicurezza di almeno un metro dalle altre persone

L’obbligo per gli esercizi commerciali aperti di fornire ai propri clienti guanti monouso e soluzioni idroalcoliche per l’igiene delle mani

La possibilità di acquistare articoli di cartoleria all’interno degli esercizi commerciali che vendono alimentari o beni di prima necessità (che sono quindi aperti);

La possibilità di vendere fiori e piante, ma solo tramite consegna a domicilio.

L’accesso alle attività commerciali è consentito a un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di portare con sé minori,disabili o anziani

Sono vietati gli assembramenti di più di due persone nei luoghi pubblici o aperti al pubblico.

LEGGI QUI L’ORDINANZA COMPLETA: https://bit.ly/3dUJEnG

 

1/04/2020 aggiornamento ore 17.00

Chiusura aree cani

Per contenere la diffusione dell’epidemia e in seguito alle molte segnalazioni di assembramenti e di soste prolungate, tutte le aree cani di Cernusco sul Naviglio sono chiuse fino al 15 aprile 2020.
Leggi l’ordinanza completa

 

29/03/2020 aggiornamento ore 17.00

Attenzione alle truffe

Oggi i Carabinieri della stazione di Cernusco sul Naviglio hanno ricevuto segnalazioni che in città sono apparsi falsi volantini scritti su carta intestata ministero dell’Interno-Dipartimento della Pubblica sicurezza, con logo della Repubblica Italiana, appesi negli ingressi di alcuni condomini. Sono falsi. Chiunque si imbatta in simili volantini è pregato di segnalarne la presenza alle Forze dell’ordine o alla Polizia locale e di non seguire le indicazioni in essi contenute.

 

29/03/2020 aggiornamento delle 16.00

Numeri di sostegno psicologico

L’Amministrazione comunale ha attivato e sostiene due diversi progetti di supporto telefonico:

InAscolto – promosso dal settore Servizi Sociali del Comune di Cernusco sul Naviglio – 02 9278252 

Vi risponderà un educatore professionale che vi fornirà tutte le informazioni necessarie e che vi metterà eventualmente in contatto con uno psicologo. Lo sportello è attivo dal lunedì al venerdì la mattina 9.00 – 12.00, lunedì e mercoledì pomeriggio 14.00 – 17.00. Se vuoi scriverci, manda una mail a inascolto@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it

TelefonaAmi – promosso da Caritas Cernusco – 335 7818295
Servizio di ascolto telefonico offerti da psicologi, counselor professionisti e un diacono disponibile per un sostegno spirituale.
Il servizio è attivo tutti i giorni dalle 17.00 alle 19.00 e il martedì, giovedì e domenica anche fino alle 21.00. Il diacono risponde il mercoledì pomeriggio.

 

26/03/2020 aggiornamento delle 17.00

Nuovo modulo per l’autocertificazione: disponibile qui

 

25/03/2020 aggiornamento delle ore 12.00

Chiusura orti sociali

Da oggi e fino al 15 aprile 2020 anche gli orti sociali in zona Cascina San Maurizio sono temporaneamente chiusi. Ricordiamo l’importanza di limitare gli spostamenti e gli assembramenti di persone, ognuno di noi deve assumere atteggiamenti responsabili e prudenti.

Leggi qui l’ordinanza completa

 

24/03/2020 aggiornamento delle ore 20.30

Servizio igienizzazione straordinario

Domani mercoledì 25 marzo 2020, sul territorio di Cernusco sul Naviglio sarà effettuato un secondo servizio straordinario di igienizzazione di alcuni punti della città attraverso l’utilizzo di una spazzatrice dotata di lancia.

Il servizio, gestito da Cem Ambiente Spa, sarà nuovamente realizzato nelle zone maggiormente frequentate in questi giorni di emergenza. In particolare davanti a farmacie, supermercati, uffici postali, edicole, stazioni della metropolitana, Ospedale Uboldo, ASL, comando di Polizia Locale e dei Carabinieri e nella zona di Ronco.

Ricordiamo che dal 14 marzo scorso viene utilizzato un liquido igienizzante anche nel normale servizio di spazzamento di pulizia strade su tutto il territorio.

 

24/03/2020 aggiornamento delle ore 18.30

Alcune indicazioni utili per la spesa

Una delle domande che ci vengono rivolte più di frequente riguardano la possibilità di muoversi per fare la spesa fuori dal territorio del Comune di Cernusco sul Naviglio. Qualche chiarimento:

❗️Attenzione: ricordiamo che l’indicazione più importante è quella di utilizzare il buon senso, tutte le motivazioni fornite dovranno essere autocertificate. Spostarsi per acquistare l’offerta speciale di un prodotto di marca nel nostro supermercato preferito non può essere considerato un valido motivo.

🔸 Il punto vendita più vicino
Per ridurre al minimo gli spostamenti, è necessario utilizzare il punto vendita più vicino alla propria abitazione. Se questo è in un altro Comune, è possibile spostarsi.

🔸 Spesa online
In caso di acquisti online con ritiro presso il punto vendita, è possibile muoversi nei Comuni vicini se questo servizio non è disponibile nel mio. Porta con te la ricevuta di prenotazione e di pagamento se già effettuato.

🔸 Prodotti specifici
Se hai necessità di acquistare con urgenza prodotti specifici che non vengono venduti o distribuiti oppure sono esauriti nel tuo Comune, ad esempio per diete speciali, puoi spostarti in quelli vicini per farlo.

🔸 Assistenza
Se devi spostarti in altri Comuni per consegnare la spesa a persone anziane, fragili o che non possono muoversi da casa, puoi continuare a farlo.

Ti ricordiamo che molti comuni stanno attivando dei servizi di spesa a domicilio, per Cernusco sul Naviglio è disponibile a questo numero dalle 9.00 alle 12.00:
☎️ 02 9278444

 

23/03/2020 aggiornamento delle ore 19.00

Per evitare assembramenti e tutelare la salute dei lavoratori, anche la piattaforma ecologica di via Resegone gestita da Cem Ambiente Spa è chiusa temporaneamente al pubblico fino al 15 aprile 2020. Per i cittadini non sarà possibile consegnare i rifiuti ingombranti e simili che vengono portati normalmente alla piattaforma, ma sarà consentito l’accesso al personale addetto per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti.

Leggi l’ordinanza completa

 

23/03/2020 aggiornamento delle ore 10.00

Chiusura ciclovia del naviglio

Estesa a tutta la settimana la chiusura della Ciclovia del Naviglio, la ciclabile sarà chiusa al transito pedonale e a quello veicolare non autorizzato (i residenti sono ammessi), compresi i velocipedi, nel tratto che va da Cologno Monzese a Cassano d’Adda fino a domenica 29 marzo 2020 e salvo eventuali proroghe. Leggi l’ordinanza completa.

 

22/03/2020 aggiornamento delle ore 8.00

Nuove misure restrittive sono state emanate ieri sera da Governo e Regione Lombardia. Nella giornata di oggi maggiori dettagli. Le indicazioni principali sono:

IN TUTTA ITALIA:

▶️ Chiusura di tutte le attività produttive non cruciali; resteranno aperti supermercati (niente assalti), alimentari, farmacie e parafarmacie. I servizi essenziali saranno garantiti.

Qui puoi trovare il testo completo del Decreto. E qui l’elenco delle attività produttive che possono rimanere attive.

 

IN LOMBARDIA (alcune a Cernusco sul Naviglio erano già in vigore a seguito di Ordinanze del Sindaco), fino al 15 aprile:

▶️ Divieto di assembramento nei luoghi pubblici – fatto salvo il distanziamento (droplet) – e conseguente ammenda fino a 5mila euro;

▶️ Sospensione dell’attività degli Uffici Pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità;

▶️ Sospensione delle attività artigianali non legate alle emergenze o alle filiere essenziali;

▶️ Sospensione di tutti i mercati settimanali scoperti;

▶️ Sospensione delle attività inerenti ai servizi alla persona; chiusura delle attività degli studi professionali salvo quelle relative ai servizi indifferibili e urgenti o sottoposti a termini di scadenza;

▶️ Chiusura di tutte le strutture ricettive ad esclusione di quelle legate alla gestione dell’emergenza. Gli ospiti già presenti nella struttura dovranno lasciarla entro le 72 ore successive all’entrata in vigore dell’ordinanza;

▶️ Fermo delle attività nei cantieri edili. Sono esclusi dai divieti quelli legati alle attività di ristrutturazione sanitarie e ospedaliere ed emergenziali, oltre quelli stradali, autostradali e ferroviari;

▶️ Chiusura dei distributori automatici cosiddetti ‘h24’ che distribuiscono bevande e alimenti confezionati;

▶️ Divieto di praticare sport e attività motorie svolte all’aperto, anche singolarmente;

▶️ Restano aperte le edicole, le farmacie, le parafarmacie ma deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Leggi qui l’ordinanza completa.

 

Il Ministero della Salute e il Ministero dell’interno hanno dato ulteriori indicazioni che riguardano lo spostamento delle persone.
Leggi qui l’ordinanza completa.

 

È stato rilasciato un nuovo modulo per l’autocertificazione.

 

20/03/2020 aggiornamento delle ore 10.00

Chiusura ciclovia del naviglio

Da sabato 21 marzo 2020 e per i prossimi due fine settimana dalle 8.00 di sabato alle 20.00 di domenica la Ciclovia del Naviglio sarà chiusa al transito pedonale e a quello veicolare non autorizzato (i residenti sono ammessi), compresi i velocipedi, nel tratto che va da Cologno Monzese a Cassano d’Adda. Leggi l’ordinanza completa.

 

20/03/2020 aggiornamento delle 9.00
Nuovo Numero Unico
02 9278444 
 
Da oggi è attivo il numero unico del Comune di Cernusco sul Naviglio da chiamare per: aiuto per la consegna di spesa o medicinali a domicilio tutti i giorni dalle 9.00 alle 12.00
 
Informazioni sui servizi comunali e sui comportamenti che devi mantenere in questa situazione di emergenza dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 18.00.

16/03/2020 – aggiornamento delle 18.00

Chiusura cimitero cittadino

Visto il perdurare dell’emergenza, per limitare il più possibile il contagio e impedire assembramenti, dalle ore 24.00 del 16 marzo 2020 il cimitero cittadino sarà chiuso al pubblico. Qui l’ordinanza completa.

 

11/03/2020 – aggiornamento delle 10.00

Nuove disposizioni presenti nel DPCM 11 marzo 2020 per il contenimento del coronavirus

Da oggi è entrato in vigore un nuovo Decreto ancor più restrittivo per limitare spostamenti e contatti il più possibile in modo da fermare il contagio da Coronavirus. Qui il testo completo.

In base alle nuove indicazioni

Sono sospese tutte le attività commerciali al dettaglio, fatta eccezione per le attività di vendita di generi alimentari e di prima necessità, sia nell’ambito degli esercizi commerciali di vicinato, sia nell’ambito della media e grande distribuzione, anche ricompresi nei centri commerciali, purché sia consentito l’accesso alle sole predette attività. Restano aperte le edicole, i tabaccai, le farmacie, le parafarmacie. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Di seguito l’elenco delle attività aperte.

RICORDA supermercati e negozi di generi alimentari saranno sempre aperti: la corsa alla spesa non serve a nessuno, se non al virus per continuare a contagiare altre persone.

Ulteriori aggiornamenti nel corso della giornata.

Ricordiamo che è NECESSARIO RESTARE IN CASA SE NON PER SPOSTAMENTI STRETTAMENTI NECESSARI.

 

La lista delle attività che possono rimanere aperte e che saranno sempre rifornite:

  • Ipermercati
  • Supermercati
  • Discount di alimentari
  • Minimercati ed altri esercizi non specializzati di alimentari vari
  • Commercio al dettaglio di prodotti surgelati
  • Commercio al dettaglio in esercizi non specializzati di computer, periferiche, attrezzature per le telecomunicazioni, elettronica di consumo audio e video, elettrodomestici
  • Commercio al dettaglio di prodotti alimentari, bevande e tabacco in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di carburante per autotrazione in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio apparecchiature informatiche e per le telecomunicazioni (ICT) in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di ferramenta, vernici, vetro piano e materiale elettrico e termoidraulico Commercio al dettaglio di articoli igienico-sanitari
  • Commercio al dettaglio di articoli per l’illuminazione
  • Commercio al dettaglio di giornali, riviste e periodici
  • Farmacie
  • Commercio al dettaglio in altri esercizi specializzati di medicinali non soggetti a prescrizione medica
  • Commercio al dettaglio di articoli medicali e ortopedici in esercizi specializzati
  • Commercio al dettaglio di articoli di profumeria, prodotti per toletta e per l’igiene personale Commercio al dettaglio di piccoli animali domestici
  • Commercio al dettaglio di materiale per ottica e fotografia
  • Commercio al dettaglio di combustibile per uso domestico e per riscaldamento
  • Commercio al dettaglio di saponi, detersivi, prodotti per la lucidatura e affini
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato via internet
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto effettuato per televisione
  • Commercio al dettaglio di qualsiasi tipo di prodotto per corrispondenza, radio, telefono Commercio effettuato per mezzo di distributori automatici

Sono chiusi, indipendentemente dalla tipologia di attività svolta, i mercati, salvo le attività dirette alla vendita di soli generi alimentari. Deve essere in ogni caso garantita la distanza di sicurezza interpersonale di un metro.

Sono sospese le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), ad esclusione delle mense e del catering continuativo su base contrattuale, che garantiscono la distanza di sicurezza interpersonale di un metro. CONSENTITA la sola ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto.

Sono sospese le attività inerenti i servizi alla persona (fra cui parrucchieri, barbieri, estetisti) diverse da quelle di questo elenco:

  • Lavanderia e pulitura di articoli tessili e pelliccia Attività delle lavanderie industriali
  • Altre lavanderie, tintorie
  • Servizi di pompe funebri e attività connesse

Restano garantiti, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie, i servizi bancari, finanziari, assicurativi, nonché l’attività del settore agricolo, zootecnico di trasformazione agroalimentare comprese le filiere che ne forniscono beni e servizi.

Saranno possibili riduzioni del servizio di trasporto pubblico locale da parte delle autorità Regionali

Le pubbliche amministrazioni assicurano le attività indifferibili.

 

10/03/2020 – aggiornamento delle 18.00

Visto il perdurare dell’emergenza, per limitare il più possibile il contagio e impedire assembramenti, da questa sera tutti i parchi cittadini saranno chiusi. Qui l’ordinanza completa.

Fino al 3 aprile i mercati settimanali all’aperto del mercoledì e del sabato non si svolgeranno. Qui l’ordinanza completa.

 

10/03/2020 – aggiornamento delle 15.00

Vista l’emergenza in atto, due misure per rendere più facile la vita in città con le limitazioni allo spostamento e per aiutare le strutture sanitarie a sostenere l’impegno straordinario a cui sono sottoposte. 
 
Per agevolare il lavoro dei sanitari e il passaggio delle ambulanze al Pronto soccorso dell’Ospedale Uboldo è vietata la fermata di qualunque tipo di mezzo in via Uboldo, pena la rimozione forzata. Leggi qui l’ordinanza completa.
 
Fino a nuova comunicazione non saranno emesse multe per chi lascia la macchina parcheggiata negli orari di pulizia strade, ai cittadini si chiede comunque, dove possibile e mantenendo le misure di prevenzione, la collaborazione nello spostamento delle auto per permettere la pulizia. Nel caso in cui si avesse ricevuto una multa dal 10 marzo 2020 in poi (e per la sola pulizia strade) è necessario scrivere una mail a: polizia.locale@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it.  Leggi qui l’ordinanza completa.

 

09/03/2020 – aggiornamento delle 19.00

Un aiuto concreto per gli over 65 e per le persone che non possono al momento lasciare la propria abitazione.

Da domani mattina chiamando il numero 02.9290501 dalle 9 alle 12 sarà possibile richiedere assistenza per consegna spesa e farmaci a domicilio. Il servizio organizzato insieme a Caritas e Protezione Civile è rivolto prioritariamente agli anziani e alle persone impossibilitate a lasciare la propria abitazione.

Allo stesso numero dalle 8 alle 20 si potranno chiedere informazioni in generale sull’Emergenza Coronavirus.

 

09/03/2020 – aggiornamento delle 16.00

Chiusura biblioteca

In seguito alle disposizioni del Decreto per il contenimento dell’epidemia, anche la Biblioteca civica rimarrà chiusa fino a nuove disposizioni.

09/03/2020 – aggiornamento delle 12.30

Spostamenti solo se motivati da esigenze indifferibili

In base alle disposizioni del Decreto emanato ieri 8 marzo emanato per contenere la diffusione del Coronavirus, gli spostamenti delle persone fisiche in Lombardia saranno limitati.

In particolare gli spostamenti potranno avvenire solo se ‘motivati da esigenze lavorative o situazioni di necessità o per motivi di salute da attestare mediante autodichiarazione, che potrà essere resa anche seduta stante attraverso la compilazione di moduli forniti dalle forze di polizia. Un divieto assoluto, che non ammette eccezioni, è previsto per le persone sottoposte alla misura della quarantena o che sono risultate positive al virus’.

Scarica qui l’autocertificazione

Leggi qui la direttiva del Ministero dell’Interno

 

8/03/2020 – agiornamento ore 18.30

Coronavirus: cosa sta facendo il Comune, cosa potete fare voi 

Cosa potete fare voi
Per aiutarci prima di tutto dovete fare un sacrificio necessario: state il più possibile a casa.

Le indicazioni del nuovo Decreto nello specifico saranno diffuse a breve, seguite gli aggiornamenti della pagina ufficiale del Comune di Cernusco sul Naviglio su facebook e su questo sito.

Vi chiediamo aiuto a far arrivare a più cittadini possibile le notizie che il Comune di Cernusco sul Naviglio diffonde e diffonderà. Non tutti hanno accesso al web, soprattutto i più anziani: aiutateci ad arrivare anche a loro!

Se sei un volontario di un’associazione, un amministratore di condominio o un rappresentante di scala: condividi nei gruppi whastapp i testi dei post che pubblichiamo su questa pagina oppure condividi sulla tua pagina fb.
Se ci sono domande, scrivici con messaggio privato, ma solo uno per associazione/condominio, e fatti portavoce delle risposte.

Cosa stiamo facendo come Amministrazione
Da questa mattina il Centro Operativo Comunale è entrato in funzione. Questo organo nominato dal Sindaco in momenti di emergenza serve a coordinare tutti gli interventi di gestione, sia a livello comunale che a livello volontaristico, delle azioni da mettere in campo in caso di necessità.

La Polizia Locale e i Carabinieri insieme alla Protezione civile sono impegnati sul territorio per ricordare a tutti voi di non affollare piazze, parchi, bar e di evitare di uscire da casa.

Ricordiamo a tutti che è necessario in questo momento arrestare il contagio, e ognuno può fare la sua parte: lavati spesso le mani, evita di creare assembramenti, solo un rappresentante per famiglia si rechi a fare la spesa, se puoi lavora da casa ma se non lo puoi fare limita i tuoi spostamenti solo nel tragitto casa-lavoro

 

8/03/2020 – aggiornamento ore 9.00

Misure di maggior contrasto al coronavirus per la Lombardia

Questa notte il Premier Conte ha firmato un nuovo decreto che entra in vigore già nella giornata di oggi 8 marzo 2020.

Per quanto riguarda tutta la Regione Lombardia, e quindi anche il comune di Cernusco sul Naviglio, sono previste misure maggiormente stringenti per contrastare il contagio da Coronavirus.

In particolare, da oggi:

evitare gli spostamenti in entrata e in uscita dalla Lombardia, nonché nei medesimi territori, se non per motivi di salute o situazioni di necessità stringenti e inderogabili.

La raccomandazione per chi accusa febbre sopra i 37.5 o con sintomatologia da infezione respiratoria di rimanere a casa.

Divieto di mobilità dalla propria abitazione per chi è stato sottoposto a quarantena o che risultato positivo al test (quindi contattato da Ats o dimesso da una struttura ospedaliera).

Bar e ristoranti aperti dalle 6 alle 18 e solo se rispettano la misura di un metro di distanza tra ogni avventori

Ulteriori aggiornamenti e approfondimenti nelle prossime ore.

 

07/03/2020 – aggiornamento delle 11.00

Accesso uffici comunali

Da mercoledì 11 marzo e fino a nuove comunicazioni, gli uffici comunali riceveranno il pubblico  solo su appuntamento o telefonicamente . Gli appuntamenti potranno essere prenotati da lunedì 9 marzo.

Confermata l’apertura della Biblioteca per il solo servizio di ritiro e prestiti libri

L’esigenza di contingentare l’accesso al pubblico è dettata dalla necessità di limitare il più possibile che ci siano spostamenti e contatti tra persone, ma allo stesso tempo di assicurare i servizi a tutti i cittadini che ne faranno richiesta

Aiutateci ad aiutarvi: se non avete pratiche urgenti evitate di recarvi in Comune e se avete dubbi chiamate direttamente il numero dell’Urp 02.9278444 così da concordare come procedere

Carte d’identità elettronica
Ricordiamo che l’appuntamento è obbligatorio tramite Agenda del Ministero; se ci fossero necessità di supporto per la registrazione on line, è possibile chiamare il numero 02.9278444. La consegna del documento avverrà esclusivamente a domicilio senza alcuna aggiunta di costi.

Residenze
Saranno effettuate esclusivamente on line. In caso di supporto per l’accesso alla procedura sul sito istituzionale, è possibile contattare il numero 02.9278444.

Appuntamenti
Di seguito i numeri di riferimento per concordare gli appuntamenti durante l’orario di apertura degli uffici

 Polizia Locale: 02.9290501

 Stato Civile, Elettorale, Protocollo, Servizi Demografici, Ecologia e Commercio/Suap: 02.9278444

 Tributi, Catasto: 02.9278334

 Cem: 02.9278284

 Servizi Sociali: 02.9278362

 Edilizia e Urbanistica: 02.9278251

Si raccomanda di utilizzare tutti i servizi disponibili online e di rimandare tutti gli accessi che non siano indispensabili e urgenti

05/03/2020 – aggiornamento delle 15.00

Ulteriori indicazioni urgenti per l’emergenza coronavirus

È in vigore il nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri con l’obiettivo di circoscrivere la diffusione da contagio del Coronavirus. Salvo nuove disposizioni, il Dpcm sarà in vigore fino all’1 aprile 2020. Puoi consultarlo qui.

03/03/2020 – aggiornamento delle 15.00

Casi di Coronavirus in Città.

Il Sindaco Zacchetti: “Chiedo responsabilità nel diffondere notizie. Ingenerare panico non ci è d’aiuto nel gestire la situazione, che è sotto controllo”

Nella giornata di oggi sono giunte all’Amministrazione comunale due diverse comunicazioni su due distinti casi di Coronavirus.

Il primo è stato comunicato da ATS questa mattina e riguarda un residente del Comune di Cernusco sul Naviglio di cui non si hanno avuto ulteriori notizie da parte di ATS. Per quanto riguarda questo caso, non sono ancora state comunicate da parte dell’autorità sanitaria misure particolari da attuare in Città.

Il secondo caso emerso questa mattina, riguarda un dipendente di un’azienda terza che ha operato nei giorni scorsi presso il Municipio di Cernusco su Naviglio. Tale azienda ha inviato una comunicazione in cui avvisava che il proprio lavoratore era stato ricoverato a causa di una malattia respiratoria e che era stato sottoposto a test, risultando positivo a Covid-19. In attesa di comunicazioni ulteriori da parte di Ats, il Comune ha messo in atto tutte le misure necessarie previste dal medico competente per la tutela dei propri dipendenti.

“Rispetto a quanto si sta verificando in tutta la Regione, eravamo pronti all’eventualità di dover affrontare una situazione come quella che ora ci ha sta interessando direttamente – sottolinea il Sindaco Ermanno Zacchetti -. Sento però di rassicurare la mia Comunità poiché ho estrema fiducia nelle autorità superiori, sanitarie e prefettizie, come anche dei dipendenti comunali che si stanno occupando della questione. Invito tutti a non farsi prendere dal panico e non diffondere notizie false o non corrette. Il ruolo di ogni Sindaco in questo momento così complicato è quello di tutelare i cittadini richiamando ciascuno al rispetto delle indicazioni sanitarie e di abitudini di vita volti ad arginare il virus, oltre che veicolare le corrette notizie e non ingenerare paure ulteriori: spero che la nostra Città e i nostri cittadini, soprattutto se ricoprono ruoli istituzionali, siano con me nel tutelare tutti, senza lasciare indietro nessuno”.

 

03/03/2020 -aggiornamento delle 10.00

Condividiamo l’invito di ATS Milano Città Metropolitana che raccomanda di informarsi esclusivamente attraverso i canali ufficiali.

 

1/03/2020 – aggiornamento delle 17.30

Questo pomeriggio l’Ufficio Sport del Governo a questo link ha pubblicato un avviso in cui precisa quanto segue:

In data 1 marzo 2020 è stato adottato il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri recante ulteriori disposizioni attuative del decreto legge 23 febbraio 2020, n. 6, recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.
Con riferimento alle previsioni in materia di sport di cui all’art. 2, si precisa quanto segue.
L’art. 2, comma 1, lettera a), ha disposto la sospensione sino all’8 marzo 2020, nelle Regioni Emilia Romagna, Lombardia e Veneto e nelle province di Pesaro e Urbino e di Savona, degli eventi e delle competizioni sportive di ogni ordine e disciplina, facendo tuttavia salvo, nei comuni diversi da quelli indicati all’allegato 1 dello stesso decreto, lo svolgimento dei predetti eventi e competizioni e delle sedute di allenamento degli atleti tesserati agonisti, all’interno di impianti sportivi utilizzati a porte chiuse.

Si raccomanda di adottare misure organizzative tali da garantire agli atleti la possibilità di rispettare, negli spogliatoi, la distanza tra loro di almeno un metro.

La sospensione prevista dal successivo art. 2, comma 3 dell’attività di palestre, centri sportivi, piscine e centri natatori, riguarda soltanto lo sport di base e l’attività motoria in genere, svolta all’interno delle predette strutture ed è limitata alla Regione Lombardia e alla Provincia di Piacenza.

 

1/03/2020 – aggiornamento delle 13.30

Ieri in tarda serata sono state rese note le disposizioni del nuovo Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri, valido fino a domenica 8 marzo in tutta la Lombardia, compreso il Comune di Cernusco sul Naviglio.

A questo link è possibile consultare le info diffuse da Regione Lombardia

https://www.lombardianotizie.online/coronavirus-casi-lombardia/?fbclid=IwAR3Vgq5LOiyty5bbcQAkjlCVUX3bEZJqHDc7dH7oGRo5DjLjQdr4slFoTBQ

A questo link è possibile scaricare il Dpcm completo

http://www.salute.gov.it/portale/news/p3_2_1_1_1.jsp?lingua=italiano&menu=notizie&p=dalministero&id=4137

 

Per quanto riguarda l’applicazione del Dpcm sul territorio di Cernusco sul Naviglio, rispetto alla notizie ad oggi comunicate e salvo ulteriori specifiche, il Sindaco Ermanno Zacchetti ha specificato quanto segue:

  • sospensione delle attività di scuole di ogni ordine e grado, da asilo nido a scuole superiori

chiusura di palestre e piscine comunali/private, come anche dei centri sportivi comunali/privati (come previsto dall’articolo 2 paragrafo 3 del DPCM che dice ‘Nella sola regione Lombardia e nella sola provincia di Piacenza si applica altresì la seguente misura: sospensione delle attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali, centri culturali, centri sociali e centri ricreativi’)

  • CDD e CDI aperti
  • biblioteca: consentito solo il servizio di prestito con entrata contingentata
  • mercati settimanali all’aperto confermati ma nelle stesse modalità della scorsa settimana (fino a nuove indicazioni), quindi durante i giorni feriali in modalità ordinaria mentre nel week end con i soli banchi alimentari
  • bar e ristoranti aperti senza limitazioni di orario a condizione che il servizio sia effettuato per i soli posti a sedere
  • consentiti matrimoni e funerali ma con la partecipazione dei soli parenti stretti; è permessa l’apertura dei luoghi di culto ma senza assembramenti di persone
  • manifestazioni culturali e spettacoli sospesi
  • uffici comunali aperti al pubblico con ingressi contingentati e invito ai cittadini di recarsi agli sportelli solo per atti e richieste urgenti

Seguiranno nella giornata info più specifiche

 

26/02/20 – aggiornamento ore 17.00

Regione Lombardia ha specificato l’interpretazione delle misure restrittive sulla chiusura di bar/pub:

IN QUALI CASI IL BAR PUO’ RIMANERE APERTO?

I bar e/o pub che prevedono la somministrazione assistita di alimenti e bevande non sono soggetti a restrizioni e pertanto possono rimanere aperti come previsto per i ristoranti, purché sia rispettato il vincolo del numero massimo di coperti previsto dall’esercizio.

 QUALI ATTIVITÀ DI SOMMINISTRAZIONE DI ALIMENTI E BEVANDE SONO SOGGETTE AD ORDINANZA?

Tutte le attività di somministrazione o di consumo sul posto di prodotti artigianali, ad esclusione di quanto espressamente previsto dall’ordinanza per bar, locali notturni ed altri esercizi di intrattenimento aperto al pubblico, non sono soggetti all’obbligo della chiusura dalle ore 18 alle ore 6. La presente disposizione vale anche per le medesime attività esercitate all’interno dei centri commerciali.

 

24/02/20 – aggiornamento ore 18.30

Sovraccarico chiamate Protezione Civile

Si registra in questi giorni un sovraccarico di chiamate verso il numero verde della Sala Operativa regionale di Protezione Civile per chiamate che riguardano il coronavirus.

Tale sovraccarico sta creando pesanti disagi sull’attività della Sala Operativa regionale di Protezione Civile.

Si ricorda che tutte le chiamate per informazioni riguardanti il coronavirus vanno effettuate al numero verde 800-89.45.45, mentre il numero della Sala Operativa regionale di Protezione Civile va utilizzato solo per segnalazioni inerenti emergenze di Protezione Civile (frane, sismi, allerte di Protezione Civile, etc.) o potenziali emergenze ambientali.

 

24/02/20 – aggiornamento ore 17.00

Alcune precisazioni arrivate da Regione Lombardia

1. Per i mercati rionali e comunali all’aperto sono previste le restrizioni indicate per i centri commerciali. Pertanto, i mercati comunali e rionali sono aperti dal lunedì al venerdì. Restano chiusi il sabato e la domenica ad eccezione dei commercianti che esercitano la vendita di generi alimentari

PER CERNUSCO SUL NAVIGLIO è confermato lo svolgimento del mercato di mercoledì in via Buonarroti, mentre per il mercato di sabato in via Volta saranno presenti solo i banchi alimentari.

2. I gestori di esercizi commerciali che prevedono al proprio interno più attività (ad esempio hotel con bar, ristorante con bar, locali da ballo con ristorante etc…) devono seguire le regole previste per le singole attività commerciali ovvero, bar, locali notturni e qualsiasi altro esercizio di intrattenimento aperto al pubblico sono chiusi tutti i giorni dalle ore 18 alle ore 6. I bar dei ristoranti restano attivi per il solo servizio di supporto alla ristorazione. In linea generale si invitano i gestori delle attività commerciali a mettere in atto tutte le misure necessarie per evitare nei propri locali gli assembramenti a rischio.

Per maggiori informazioni le FAQ di Regione Lombardia per gli Enti Locali

 

24/02/20 – aggiornamento ore 11.00

Per fronteggiare l’emergenza Coronavirus che sta coinvolgendo alcune Regioni del Nord Italia, come annunciato ieri sera Ministero della Salute e Regione Lombardia hanno predisposto un’ordinanza valida per tutto il territorio lombardo fino a domenica 1 marzo 2020 che si applicherà quindi anche sul territorio di Cernusco sul Naviglio.

Al momento, per quanto riguarda l’applicazione sul nostro territorio, il Sindaco Ermanno Zacchetti ha specificato quanto segue:

1. Sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico, sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico.

PER CERNUSCO SUL NAVIGLIO questo provvedimento stabilisce la sospensione delle attività della biblioteca, del Cag, dei centri sportivi, della piscina, dei centri anziani, delle ludoteche, della Casa delle associazioni e la sospensione di tutte le attività sportive o culturali promosse da società o associazioni del territorio anche private (quindi comprese le palestre) oltre che la sospensione delle celebrazioni religiose. Per quanto riguarda i funerali, saranno sospesi i cortei e si richiederà la presenza nel luogo di sepoltura sul territorio dei soli parenti stretti (fino a un massimo di dieci). Anche tutte le manifestazioni programmate per il Carnevale sono sospese.

2. Chiusura dei nidi, dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per gli anziani a esclusione di specializzandi e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attività formative svolte a distanza.

PER CERNUSCO SUL NAVIGLIO  questo provvedimento stabilisce la chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio, pubbliche e private: quindi dei nidi, delle scuole dell’infanzia, delle scuole elementari, medie e superiori. Anche La Filanda rimarrà chiusa nella sua parte dedicata ad anziani e bambini. Per la parte ristorativa, si veda il punto 4.

Resteranno aperti invece, salvo diverse prescrizioni, il CDD e il CDI, i centri a carattere socio sanitario e gli ambulatori. L’ospedale Uboldo comunicherà direttamente le modalità di accesso a Pronto soccorso e sale visite.

3. Sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei, dei cinema e degli altri istituti e luoghi della cultura.

PER CERNUSCO SUL NAVIGLIO tutte le attività previste al Cineteatro Agorà, alla Casa delle Arti, all’Auditorium Maggioni e in tutte le altre sale pubbliche e private sono sospese.

4. Bar, locali notturni e qualsiasi altro esercizio di intrattenimento aperto al pubblico saranno chiusi dalle ore 18 alle ore 6. Per gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali è disposta la chiusura nelle giornate di sabato e domenica, con eccezione dei punti di vendita di generi alimentari.

PER CERNUSCO SUL NAVIGLIO tutti gli esercizi registrati alla camera di commercio come sopra indicato, ricomprendendo nelle sale di intrattenimento anche le sale slot e sale scommesse, dovranno seguire le indicazioni di chiusura; i ristoranti non rientrano al momento nelle restrizioni previste dall’ordinanza, come anche supermercati, negozi di generi alimentari e tutti gli altri esercizi commerciali. Ai soggetti interessati, sarà notificata nelle prossime ore l’ordinanza. Gli uffici comunali rimarranno regolarmente aperti.

 

23/02/20 – aggiornamento ore 21.00

Ordinanza Ministero della Salute e Regione Lombardia valida per tutto il territorio lombardo, compreso Cernusco sul Naviglio

c) sospensione di manifestazioni o iniziative di qualsiasi natura, di eventi e di ogni forma di riunione in luogo pubblico o privato, anche di carattere culturale, ludico sportivo e religioso, anche se svolti in luoghi chiusi aperti al pubblico;

d) chiusura dei nidi, dei servizi educativi dell’infanzia e delle scuole di ogni ordine e grado, nonché della frequenza delle attività scolastiche e di formazione superiore, corsi professionali, master, corsi per le professioni sanitarie e università per gli anziani a esclusione di specializzandi e tirocinanti delle professioni sanitarie, salvo le attività formative svolte a distanza;

e)  sospensione dei servizi di apertura al pubblico dei musei, dei cinema e degli altri istituti e luoghi della cultura di cui all’articolo 101 del codice dei beni culturali e del paesaggio, di cui al decreto legislativo 22 gennaio 2004, n. 42, nonché dell’efficacia delle disposizioni regolamentari sull’accesso libero o gratuito a tali istituti e luoghi;

f) sospensione di ogni viaggio d’istruzione, sia sul territorio nazionale sia estero;

i)  previsione dell’obbligo da parte degli individui che hanno fatto ingresso in Lombardia da zone a rischio epidemiologico, come identificate dall’Organizzazione mondiale della sanità, di comunicare tale circostanza al Dipartimento di prevenzione dell’azienda sanitaria competente per territorio, che provvede a comunicarlo
all’autorità sanitaria competente per l’adozione della misura di permanenza domiciliare fiduciaria con sorveglianza attiva;

g) sospensione delle procedure concorsuali e delle attività degli uffici pubblici, fatta salva l’erogazione dei servizi essenziali e di pubblica utilità, l’applicazione si riferisce solo alle procedure concorsuali; verranno individuate disposizioni speciali con successivo apposito provvedimento regionale per i servizi di front office e per la regolamentazione di riunioni / assembramenti.

h) applicazione della misura della quarantena con sorveglianza attiva fra gli individui che hanno avuto contatti stretti con casi confermati di malattia infettiva diffusiva, per il personale sanitario e dei servizi essenziali, verranno individuate disposizioni speciali con successivo apposito provvedimento regionale.

j) chiusura di tutte le attività commerciali, ad esclusione di quelle di pubblica utilità e dei servizi pubblici essenziali di cui agli articoli 1 e 2 della legge 12 giugno 1990, 146, ivi compresi gli esercizi commerciali per l’acquisto dei beni di prima necessità, le chiusure delle attività commerciali sono disposte in questi termini:

bar, locali notturni e qualsiasi altro esercizio di intrattenimento aperto al pubblico sono chiusi dalle ore 18.00 alle ore 6.00; verranno definite misure per evitare assembramenti in tali locali;
– per gli esercizi commerciali presenti all’interno dei centri commerciali e dei mercati è disposta la chiusura nelle giornate di sabato e domenica, con eccezione dei punti di vendita di generi alimentari;
– per le manifestazioni fieristiche, si dispone la chiusura. Per quanto riguarda il punto k), si invitano gli esercenti ad assicurare idonee misure di cautela.

Il Presidente della Regione Lombardia, sentito il Ministro della Salute, può modificare le disposizioni di cui alla presente ordinanza in ragione dell’evoluzione epidemiologica.

La presente ordinanza ha validità immediata e fino a domenica 1 marzo 2020 compreso, fatte salve eventuali e ulteriori successive disposizioni.

 

23/02/20 – aggiornamento ore 18.00

Nella giornata di domani e fino al 29 febbraio anche sul territorio di Cernusco sul Naviglio saranno sospese le attività didattiche per le scuole di ogni ordine e grado compresi gli asili nido. Saranno inoltre chiusi al pubblico la biblioteca civica e i CAG.

Gli uffici comunali saranno aperti al pubblico ma con ingresso regolato in modo da evitare concentrazione di /ersone. Si invitano i cittadini a rivolgersi agli sportelli solo in caso di necessità e urgenza così da aiutarci a regolare gli ingressi nel modo migliore. Ricordiamo che l’URP risponde all‘indirizzo mail urp@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it

Tutti gli eventi e le attività ludiche, sportive o culturali sono sospese.

Il concorso previsto per domani 24 febbraio è sospeso.

Indicazioni ulteriori saranno diffuse nelle prossime ore, dopo il recepimento dell’ordinanza di Regione Lombardia.

INFO UTILI

Prevenzione

Invitiamo a seguire le raccomandazioni del Ministero della Sanità e di Regione lombardia a tutela preventiva della salute propria e della comunità disponibili a questo link:

Coronavirus: indicazioni e comportamenti da seguire

Numeri utili

Per informazioni generali sul Coronavirus e sui comportamenti da seguire chiamare il 1500, numero di pubblica utilità attivato dal Ministero della Salute

Mentre in caso di necessità contattare il 112, numero unico di emergenza per Regione Lombardia.

Dove informarti

Ti consigliamo di consultare solo le fonti di informazione ufficiali, di seguito alcuni siti web istituzionali in cui trovare informazioni utili per la prevenzione e notizie sulle azioni intraprese.

Sezione dedicata al Coronavirus sul sito del Ministero della Salute: http://www.salute.gov.it/nuovocoronavirus

Sezione dedicata alle notizie ufficiali di Regione Lombardia:
http://www.lombardianotizie.online/