PUAD – Punto unico accesso disabili

Responsabile del procedimento e soggetto competente per adozione atto finale

Dirigente del Settore Servizi Sociali – Dott.ssa Maria Giustina Raciti

E-mail: giustina.raciti@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it – Telefono: 02/92.78.291

 

Soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo

Segretario Generale – Dott.ssa Mariagiovanna Guglielmini

E-mail: mariagiovanna.guglielmini@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it – Telefono: 02/92.78.230

Descrizione procedimento

Il P.U.A.D. è un Servizio gratuito di secondo livello, specialistico, svolto dall’Assistente Sociale comunale di riferimento in collaborazione con l’Azienda Sanitaria Locale Milano 2, l’Azienda Ospedaliera di Melegnano, la Fondazione Don Gnocchi ONLUS, gli Istituti Scolastici del Territorio e non, le altre figure e Agenzie professionali comunali, pubbliche e private coinvolte nel progetto di vita globale delle persone disabili e delle loro famiglie.

Cosa offre

Il P.U.A.D. offre gratuitamente, con continuità, un servizio di presa in carico globale dei minori disabili e delle loro famiglie attraverso la consulenza, l’orientamento, l’accompagnamento, il sostegno e il coordinamento delle diverse figure professionali coinvolte nelle varie fasi della vita del disabile.
L’obiettivo del Servizio è quello di implementare, raggiungere e mantenere il più alto grado di benessere possibile per il minore disabile e per la sua famiglia.
In particolare il P.U.A.D.:
·       Accoglie la domanda;
·       Valuta il bisogno;
·       Individua e propone gli interventi;
·       Coordina la progettazione tra i Servizi coinvolti nel progetto di vita globale del minore mantenendo coerenza anche tra i progetti mirati specifici.

Guida e accompagna la famiglia in tutte le fasi della vita per l’individuazione di strategie adeguate nell’affrontare difficoltà di diverso genere.

A chi si rivolge

Il P.U.A.D. si rivolge alle famiglie residenti a Cernusco Sul Naviglio che abbiano figli minori con certificazione ai sensi della legge 104/92 o invalidi civili dichiarati dalle competenti commissioni, anche in attesa di acquisire le predette certificazione. In caso di patologie croniche invalidanti, di minorazione di natura fisica e/o intellettiva non rientranti nelle predette fattispecie, è necessaria idonea documentazione sanitaria.

 

 

  • Documenti
Nome File Descrizione Dimensione
SETTORE SERVIZI SOCIALI: “REGOLAMENTO GENERALE DI ACCESSO AI SERVIZI E COMPARTECIPAZIONE ALLA SPESA DA PARTE DELL’UTENZA”

1 MB