Carta d’identità

Riferimenti del procedimento

Responsabile del procedimento

Responsabile di Servizio – Ufficiale d’Anagrafe delegato – Dott.ssa Maria Elena Taraboletti

E-mail: demografici@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it – Telefono: 02/92.78.256-290-356

Soggetto competente per adozione atto finale

Responsabile di Servizio – Ufficiale d’Anagrafe delegato – Dott.ssa Maria Elena Taraboletti

E-mail: demografici@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it – Telefono: 02/92.78.256-290-356

Soggetto a cui è attribuito, in caso di inerzia, il potere sostitutivo

Dirigente del Settore Economico-Finanziario – Dott.ssa Amelia Negroni

E-mail: amelia.negroni@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it  – Telefono: 02/92.78.225

Descrizione Procedimento

La carta d’identità, documento di riconoscimento prima previsto solo per i maggiori di 15 anni, è rilasciata a tutti i cittadini, con validità differenziata a seconda dell’età del titolare:

  • per i minori di 3 anni – validità 3 anni
  • per i minori dai 3 ai 18 anni – validità 5 anni
  • per i maggiori di 18 anni – validità 10 anni*

La carta d’identità è rilasciata con validità fino alla data, corrispondente al giorno e mese di nascita del titolare, immediatamente successiva alla scadenza (in base all’età, vd. sopra) che sarebbe altrimenti prevista per il documento medesimo.

AVVISO IMPORTANTE:

La carta d’identità è rilasciata in formato elettronico (Carta d’Identità Elettronica – CIE) previa prenotazione (vd. apposito link). Sarà possibile il rilascio della carta d’identità cartacea solo:
• in situazioni di reale urgenza, da comprovare con idonea documentazione, per motivi di salute, viaggio, consultazioni elettorali e partecipazione a concorsi o gare pubbliche (Circolare Ministero Interno n. 4/2017);
• ai cittadini che non possono raggiungere l’anagrafe per gravi motivi di salute.

MANIFESTAZIONE DI VOLONTA’ IN MATERIA DI DONAZIONE DI ORGANI E TESSUTI 

Quando ritiri o rinnovi la carta d’identità si può richiedere all’ufficiale d’anagrafe il modulo per la dichiarazione di volontà in materia di donazione di organi e tessuti da firmare e riconsegnare all’operatore. La tua decisione sarà trasmessa in tempo reale al Sistema Informativo Trapianti, la banca dati del Ministero della Salute, che raccoglie tutte le dichiarazioni rese dai cittadini maggiorenni. E’ sempre possibile cambiare idea sulla donazione perchè fa fede l’ultima dichiarazione rilasciata in ordine di tempo. La manifestazione del consenso o diniego costituisce una facoltà e non un obbligo per il cittadino. A parte l’essere maggiorenni non esistono limiti di età per esprimere la propria volontà.

Dove

Sportello Polifunzionale U.R.P / Anagrafe (entrata da Piazza Unità d’Italia)

Tel. 02.9278555 e-mail: urp@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it

 

Orari al pubblico

dal lunedì a venerdì dalle ore 8.30 alle ore 12.30

lunedì dalle ore 15.00 alle ore 19.00.

 

AVVISO IMPORTANTE:

per il minore di anni 14, l’uso della carta d’identità ai fini dell’espatrio è subordinato alla condizione che il minore viaggi in compagnia di uno dei genitori o di chi ne fa le veci, o che venga menzionato – su una dichiarazione rilasciata da chi può dare l’assenso o l’autorizzazione, convalidata dalla Questura o dalle Autorità Consolari – il nome della persona, dell’ente o della compagnia di trasporto a cui il minore medesimo è affidato.

Dal 4 giugno 2014 sono state introdotte novità per quanto riguarda le dichiarazioni di accompagnamento. Si consiglia pertanto di consultare il sito www.poliziadistato.it.

Per maggiori informazioni http://www.poliziadistato.it/articolo/191/

Per quanto riguarda invece i minori di 14 anni che si recano all’estero con i genitori, si consiglia di munirsi di documentazione idonea a comprovare la titolarità della potestà sul minore (es. certificato di nascita con indicazione di paternità e maternità, la nomina a tutore, il certificato di iscrizione negli schedari consolari da cui risulti la composizione del nucleo famigliare, ecc…)

A partire dal 24 giugno 2012, data di entrata in vigore del decreto legge 24 gennaio 2012, n.1, la carta d’identità valida per l’espatrio rilasciata ai minori di età inferiore ai quattordici anni può riportare, a richiesta, il nome dei genitori o di chi ne fa le veci. Se la carta d’identità riporta il nome dei genitori o di chi ne fa le veci, non è necessario munirsi di ulteriore documentazione idonea a coprovare la titolarità della potestà sul minore.

 

Paesi in cui è possibile espatriare con la Carta d’Identità:

La carta equivale al passaporto ai fini dell’espatrio negli Stati membri dell’Unione Europea e in quelli con i quali vengono particolari accordi internazionali, quali: Austria, Belgio, Bosnia-Erzegovina, Cipro, Croazia, Danimarca, Egitto (portare una foto per il visto), Estonia, Finlandia, Francia, Germania, Gibilterra, Gran Bretagna, Grecia, Irlanda, Islanda, Lettonia (validità residua di almeno 3 mesi), Liechtenstein, Lituania, Lussemburgo Macedonia, Malta, Monaco, Montenegro, Norvegia Olanda, Polonia, Portogallo, Repubblica Ceca, Repubblica di Montenegro, Romania, Slovacchia, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera, Ungheria. Solo per viaggi turistici organizzati: Marocco, Tunisia e Turchia. Queste informazioni sono tratte dal sito della Polizia di Stato (www.poliziadistato.it), che si consiglia di consultare prima della partenza per eventuali aggiornamenti.

Come si fa

Il documento deve essere richiesto personalmente (nel caso di rilascio a minorenne, il minore deve essere presente).

Documentazione

Cosa occorre per il rilascio a maggiorenni:

  • 3 fotografie formato tessera, identiche e recenti, a capo scoperto;
  • in caso di rinnovo: la carta d’identità scaduta o in scadenza;
  • in caso di furto o smarrimento, denuncia presentata ai Carabinieri o alla Polizia di Stato o alla Polizia Locale ed altro documento di identificazione valido (patente di guida, passaporto ecc…);
  • per i cittadini stranieri, permesso di soggiorno e passaporto (per cittadini non appartenenti all’Unione Europea) o passaporto/carta d’identità (cittadini U.E.) del paese di origine.

Per la validità per l’espatrio (solo per i cittadini italiani), occorre inoltre una dichiarazione resa e sottoscritta dall’interessato con la quale lo stesso dichiara sotto la propria esclusiva responsabilità (senza cioè dover esibire alcuna documentazione):

  • di non essere sottoposto ad una misura di sicurezza detentiva, ad una misura di prevenzione, ad una pena restrittiva della libertà personale e di non dover soddisfare alcuna multa o ammenda; e inoltre, a seconda del caso che ricorre:
  • di non avere figli minori;

oppure:

  • di avere figli minori e di avere l’assenso dell’altro genitore legittimo o convivente;

oppure:

  • di essere legalmente separato, di avere figli minori e di essere in possesso dell’ autorizzazione dell’altro genitore o del giudice tutelare;

oppure:

  • di essere divorziato, di avere figli minori e di avere l’assenso dell’altro genitore (o il provvedimento giudiziale nel quale i genitori esprimono esplicito assenso reciproco al rilascio del documento valido per l’espatrio);

oppure:

di essere vedovo con figli minori e di essere in possesso dell’autorizzazione del giudice tutelare.

 

Cosa occorre per il rilascio a minorenni:

  • 3 fotografie formato tessera, identiche e recenti, a capo scoperto;
  • eventuale documento di riconoscimento già in proprio possesso; in mancanza l’identificazione avviene mediante identificazione dei genitori, a loro volta muniti di valido documento di riconoscimento (patente di guida, passaporto e carta d’identità del paese di origine ecc…);
  • in caso di rinnovo: la carta d’identità scaduta o in scadenza;
  • in caso di furto o smarrimento, denuncia presentata ai Carabinieri o alla Polizia di Stato o alla Polizia Locale ed altro documento di identificazione valido (passaporto, certificato di nascita con foto ecc…);
  • per i cittadini stranieri, permesso di soggiorno e passaporto (per cittadini non appartenenti all’Unione Europea) o passaporto/carta d’identità (per i cittadini U.E.) del paese di origine.

E’ comunque necessaria la presenza allo sportello di un genitore e del minore il quale, se di età superiore a 12 anni, dovrà anche firmare nell’apposito spazio sulla carta d’identità (Circolare del Ministero dell’Interno n. 15/2011).

Qualora il minore sia sprovvisto di idoneo documento di riconoscimento, è necessaria la presenza di entrambi i genitori oppure, se presente un solo genitore, anche la presenza di un altro familiare o conoscente per l’identificazione.

Per la validità per l’espatrio (solo per i cittadini italiani), occorre la richiesta e l’assenso di entrambi i genitori, i quali possono sottoscrivere in presenza del dipendente addetto. Qualora uno dei genitori non possa essere presente può inviare la richiesta e l’assenso debitamente sottoscritti (vd. modello sotto riportato) unitamente a fotocopia non autenticata del documento d’identità, con una delle seguenti modalità:

1. consegna a mano da parte dell’altro genitore direttamente allo Sportello Polifunzionale Anagrafe/U.R.P

2. per via telematica, all’indirizzo comune.cernuscosulnaviglio@pec.regione.lombardia.it oppure all’indirizzo demografici@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it purché sia rispettata una delle seguenti condizioni:

a) che il modello sia sottoscritto con firma digitale

b) che il mittente sia identificato dal sistema informatico con l’uso della carta d’identità elettronica, della carta regionale dei servizi o comunque con strumenti che consentano l’individuazione del soggetto che effettua la registrazione

c) che il modello sia trasmesso attraverso la casella di posta elettronica certificata del mittente d) che la copia del modello recante la firma autografa e la copia del documento di identità del dichiarante siano acquisite mediante scanner e trasmesse tramite posta elettronica semplice

3. tramite fax , al numero 02 9278211 (unitamente alla fotocopia di valido documento di identità)

4. per posta, all’indirizzo: Comune di Cernusco sul Naviglio – Ufficio Anagrafe, Via Tizzoni, 2 – 20063 Cernusco S/N.

In caso di mancanza di assenso di uno dei genitori è richiesta l’autorizzazione dei Giudice tutelare.

In caso di decesso di un genitore è richiesto solo l’atto di assenso del genitore vivente.

Quanto costa

Euro 5,42 per diritto fisso e di segreteria.

Normativa di riferimento

Testo Unico Leggi Pubblica Sicurezza – R.D. n. 773/1931 e successive modifiche ed integrazioni D.P.R. n. 649/1974 Circolare del Ministero dell’Interno n. 7 (93) del 19/4/1993

Tempistica

A vista.

  • Documenti
Nome File Descrizione Dimensione
avviso-ai-cittadini-di-scadenza-della-carta-didentita.pdf

189 KB
Delega-proroga-carta-identita.pdf

12 KB
Modello-assenso-minore-da-0-a-17-anni.pdf

14 KB