Voto cittadini residenti all’estero

Pagina in aggiornamento

Di seguito si riportano alcune informazioni importanti relative al voto degli italiani residenti all’estero per le consultazioni elettorali del 25 settembre 2022:

Elettori temporaneamente all’estero

Gli elettori italiani non iscritti all’AIRE che per motivi di lavoro, studio o cure mediche si trovano temporaneamente all’estero per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle prossime elezioni politiche del 25 settembre 2022, nonché i familiari con loro conviventi, possono esercitare il diritto di voto per corrispondenza (art. 4-bis, comma 1, legge 27 dicembre 2001, n. 459), ricevendo il plico elettorale contenente le schede per il voto all’indirizzo di temporanea dimora all’estero.

Per esercitare il diritto di voto per corrispondenza, tali elettori dovranno far pervenire al Comune d’iscrizione nelle liste elettorali un’apposita richiesta, entro mercoledì 24 agosto 2022.

Compila il modulo allegato (oppure invia la richiesta in carta libera con tutti i dati richiesti) e invialo all’ufficio Elettorale all’indirizzo mail (anche posta non certificata) demografici@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it. È possibile consegnare la richiesta anche a mano, e da persona diversa dall’interessato oppure per posta, fax agli indirizzi riportati più sotto.

L’opzione, obbligatoriamente corredata di copia di documento d’identità valido dell’elettore, deve in ogni caso contenere:

  • l’indirizzo postale estero completo cui va inviato il plico elettorale;
  • l’indicazione dell’Ufficio consolare competente per territorio;
  • una dichiarazione (resa ai sensi degli articoli 46 e 47 del decreto del Presidente della Repubblica del 28 dicembre 2000, n. 445) attestante il possesso dei requisiti per l’ammissione al voto per corrispondenza (ovvero di trovarsi – per motivi di lavoro, studio o cure mediche – per un periodo di almeno tre mesi nel quale ricade la data di svolgimento delle consultazioni in un Paese estero in cui non si è anagraficamente residenti, oppure che si è familiare convivente di un cittadino che si trova nelle predette condizioni).

L’opzione presentata può essere revocata, secondo le modalità di cui sopra entro lo stesso termine (24 agosto 2022).

Si ricorda infine che l’opzione è valida esclusivamente per la consultazione elettorale cui si riferisce (ovvero, in questo caso, per le elezioni politiche del 25 settembre 2022).

Contatti

mail  demografici@comune.cernuscosulnaviglio.mi.it

PEC  comune.cernuscosulnaviglio@pec.regione.lombardia.it

fax 02 9278211

tel 02 9278290

Cittadini iscritti all’AIRE

I cittadini italiani residenti all’estero e iscritti all’AIRE votano per corrispondenza, ricevendo il plico elettorale al proprio indirizzo di residenza.

In alternativa, i cittadini iscritti all’AIRE possono optare per votare in Italia presso il proprio comunecomunicando per iscritto la propria scelta al proprio Consolato entro il 31 luglio 2022 (10° giorno successivo all’indizione delle votazioni).

Tale comunicazione può essere scritta su carta semplice e – per essere valida – deve contenere nome, cognome, data, luogo di nascita, luogo di residenza e firma dell’elettore e deve essere accompagnata da copia di un documento di identità del dichiarante. Per tale comunicazione si può utilizzare l’apposito modulo scaricabile anche dal sito web del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale (www.esteri.it) o da quello del proprio Ufficio consolare di riferimento.

Se l’opzione è inviata per posta, sarà cura dell’elettore accertare che la dichiarazione sia stata ricevuta entro i termini dal proprio Ufficio consolare. La scelta di votare in Italia vale esclusivamente per una consultazione elettorale e può essere successivamente revocata con una comunicazione scritta da inviare o consegnare all’Ufficio consolare con le stesse modalità ed entro gli stessi termini previsti per l’esercizio dell’opzione.

Se si sceglie di rientrare in Italia per votare, la Legge non prevede alcun tipo di rimborso per le spese di viaggio sostenute, ma solo agevolazioni tariffarie all’interno del territorio italiano.

Maggiori informazioni sul sito dell’Anagrafe Italiani Residenti all’Estero.