Risparmio idrico: il vademecum di Gruppo CAP

10 consigli pratici per tutelare la risorsa in un momento di stress idrico

Un’estate torrida che dimostra i gravi effetti della crisi climatica. Da Nord a Sud, il nostro Paese sta affrontando le pesanti conseguenze della siccità che ha portato, in alcuni comuni italiani, al razionamento dell’acqua. Al momento i cittadini di Cernusco sul Naviglio e del resto della Città metropolitana di Milano non hanno motivi di preoccupazione rispetto all’acqua che sgorga dai loro rubinetti. Ma ciò non significa che non si debba prestare grande attenzione a come si usa l’acqua. E non solo in questo particolare periodo.

La risorsa va sempre tutelata. Basti pensare che in Italia vengono consumati 215 litri al giorno per abitante contro una media europea di 125. Dati che fanno capire quanto sia necessario impegnarsi per proteggere il nostro oro blu. Per farlo, Gruppo CAP, in collaborazione con Utilitalia,  ha preparato un agile vademecum per il risparmio idrico. Dieci semplici consigli per consumare in modo responsabile, limitando inutili sprechi. Attenzione, risparmio e riutilizzo sono le principali leve con cui si può contribuire alla tutela della risorsa. Basta poco per fare la differenza e proteggere il nostro Pianeta!

Scarica e condividi il vademecum!